Sappiamo tutti che attualmente la maternità si sta posticipando e, stando ai dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, l’età media è di 31 anni.

Ciò significa che la media delle donne hanno il primo figlio a 31 anni.

Quando raggiungiamo i 40 anni, esiste ancora un 3% di donne che ancora non sono madri ma che lo saranno. Anche se il 3 % potrebbe sembrare poco, rappresenta un numero importante di coppie che hanno bisogno di un aiuto multidisciplinare per poter raggiungere una gravidanza e portarla a termine garantendo un buono stato di salute sia della madre che del bambino.

Come centro di Riproduzione Assistita sappiamo che con questa età la ricerca di un figlio comporta un elevato stato di stress soprattutto nei casi in cui è necessario sottoporsi ad un trattamento FIV o ad un’Ovodonazione. Oltre al fattore emotivo dobbiamo tener presente che in molti casi, soprattutto ai nostri tempi, la salute generale delle donne di circa 40 anni è buona grazie ai numerosi programmi di prevenzione, alle sane abitudini e allo stile di vita moderno, senza dimenticare l’esistenza di diagnosi precoci ed il trattamento di molte malattie che nel passato portavano ad un deterioramento fisico tale che spesso le donne dovevano rinunciare alla maternità.

Per questo motivo spesso prestiamo meno attenzione ad aspetti puramente biologici associati all’età materna e alla gravidanza che spesso richiedono considerazioni specifiche in caso di gestazioni a questa età.

Consigliamo quindi di effettuare una visita preconcezionale per identificare eventuali patologie nascoste, consigliare determinate abitudini sane, sottoporsi ad un trattamento previo acido folico, ecc., È inoltre importante avere un’analisi del sangue completo, una mammografia, un controllo della pressione arteriale ed una visita ginecologica recente.

Se dovessero presentarsi malattie o problemi per cui non si consiglia la gestazione è importante poter valutare eventuali rischi e vantaggi.

Durante tutta la gravidanza si consiglia di effettuare controlli specifici e frequenti, tenendo presente che lo Stato Ipertensivo della gravidanza, il Diabete Gestazionale, problemi di tiroide, inserzioni anomale placentari, ecc sono più frequenti con questa età.

Per quanto concerne la salute del bambino è importante essere previdenti onde evitare minacce d’aborto, parti pre-termine e Diagnosi Prenatale. Nelle gravidanze spontanee le probabilità di aborto sono maggiori e le possibilità di un’anomalia cromosomica (Down) è più alta. Per questo motivo consideriamo importante che queste pazienti sia seguite da un’equipe specializzata in gravidanze ad alto rischio e che vengano sottoposte allo Screening Combinato del primo trimestre e all’Ecografia Morfologica.

Dopo la nascita dobbiamo ci occupiamo del recupero della madre e, se durante la gravidanza si sono verificate patologie, ad esempio Diabete Gestazionale, consigliamo di effettuare i controlli necessari in grado di evitare lo sviluppo di un Diabete di Tipo II.

Non dimentichiamo che la fertilità oltre i 40 anni diminuisce, per cui se stiamo cercando di avere un bambino già da tempo e non riusciamo è consigliabile chiedere aiuto ad uno specialista.

Dr. José Manuel Gómez, direttore del Instituto Bernabeu a Elche

Per conoscere i prossimi argomenti del nostro foro, seguiteci su facebook o twitter

Se lo desiderate, potete effettuare una consultazione medica on-line o richiedere un appuntamento.

Maggiori informazioni disponibili sul nostro sito web: www.institutobernabeu.com o www.ibbiotech.com

Rate this post