Analisi del microbioma in pazienti con errore di annidamento embrionale

Grazie all’analisi metagenomica del microbioma vaginale con tecniche di sequenziamento massivo possiamo conoscere l’ecosistema dei microorganismi della flora vaginale.

Analisi del microbioma in pazienti con errore di annidamento embrionale
  • Vuoi ricevere maggiori informazioni?

    Ti aiutiamo senza impegno

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Cos’è il microbioma? E il microbiota?

Il microbioma è l’insieme di microorganismi presenti nel nostro organismo. Circa il 90% delle cellule che formano il nostro corpo sono microorganismi e non “vere e proprie cellule nostre”.

Fino a poco tempo fa si pensava che i batteri, i virus e altri microorganismi presenti dentro di noi danneggiavano il nostro corpo.  Attualmente sappiamo che il microbioma agisce come meccanismo di base per regolare il nostro stato di salute ed è necessario per conservare l’equilibrio corretto del nostro organismo. 

Il microbiota descrive i batteri reali, mentre il microbioma oltre ai batteri ne definisce anche i geni.

Perché è importante conoscere il microbioma dell’utero/vagina in caso di problemi riproduttivi o aborti ripetitivi?

Il microbioma del tratto genitale femminile è importante per garantire il corretto equilibrio della salute riproduttiva della donna. In caso di squilibrio del microbioma si potrebbero presentare diverse patologie ginecologiche, tra cui la vaginosi batterica.

Studi recenti hanno dimostrato che il microbioma genitale è legato al corretto annidamento ed evoluzione della gestazione.

L’alterazione del microbioma dei genitali femminili potrebbe essere la causa degli errori di annidamento e/o aborto ripetitivo dei pazienti in cui tutte le analisi convenzionali attualmente disponibili sembrano normali.  Quindi la normalizzazione dei modelli di microbioma del tratto vaginale potrebbe migliorare la prognosi di questi pazienti.

Per quanto riguarda l’analisi del microbioma vaginale o endometriale, l’Instituto Bernabeu ha effettuato uno studio in cui ha dimostrato che entrambi i campioni sono validi a livello clinico, per cui si preferisce utilizzare il campione vaginale che risulta più comodo e indolore rispetto a quello endometriale invasivo e fastidioso.

Come viene effettuato lo studio del microbioma vaginale?

Viene estratto un campione del flusso vaginale con un tampone asciutto. Questo prelievo viene effettuato durante la visita ginecologica con speculum vaginale, come in una normale visita di controllo.  

Successivamente si congela e si analizza mediante sequenziamento genetico massivo. In base al tipo di microbioma vaginale sapremo se è normale o se è alterato e richiede quindi trattamento.

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19