Biologia Riproduttiva

Cosa si fa con gli embrioni in eccesso che si ottengono da un trattamento di riproduzione assistita?

Quando si inizia un trattamento di fecondazione in vitro, uno degli obiettivi è cercare di ottenere un numero adeguato di  embrioni di buona qualità in laboratorio per poi selezionare i migliori e trasferirli. Sebbene la legge spagnola in materia di riproduzione assistita (Legge 14/2006) permetta il trasferimenti di massimo 3 embrioni per ciclo, il progresso delle tecniche […]

2019-03-08T09:49:31+02:008 de Marzo de 2019|0 Commenti

Il paziente può occuparsi del trasporto di embrioni e gameti?

Nonostante faccia parte del lavoro quotidiano di un centro di
Medicina Riproduttiva, attualmente è sempre più frequente la necessità di
trasportare campioni biologici (ovociti, seme o embrioni) da un centro ad un altro
e persino da un paese all’altro.

I motivi possono essere diversi:


Desiderio dei pazienti di continuare il trattamento in un’altra clinica. Ad
esempio, se vi è un […]

2019-02-08T09:46:39+02:008 de Febbraio de 2019|0 Commenti

Selezione meticolosa del donatore di sperma e criteri di esclusione

Attualmente numerose coppie ricorrono alla donazione di gameti
per soddisfare il proprio desiderio di diventare genitori. In questi casi
sorgono dubbi frequenti e comprensibili sulle procedure che applicano le
cliniche di riproduzione per selezionare i donatori di gameti.

In questo forum spiegheremo la procedura di selezione dei donatori di sperma che segue l’Instituto Bernabeu, sempre tenendo presente che in Spagna le […]

2019-02-01T11:48:06+02:001 de Febbraio de 2019|0 Commenti

Nuovi progressi nel trattamento di pazienti a “Bassa Risposta Ovarica”

Senza dubbi, attualmente la rivoluzione più importante
nell’ambito della medicina è la personalizzazione dei trattamenti. A seconda
delle caratteristiche di ogni paziente, è necessario elaborare una strategia
specifica.

Uno dei settori fondamentali per lo sviluppo di una medicina personalizzata è l’inserimento della farmacogenetica. In base ad alcune varianti genetiche cambia il trattamento farmacologico del paziente. In questo senso, l’Instituto Bernabeu […]

2019-01-23T10:22:58+02:0025 de Gennaio de 2019|0 Commenti

Sviluppo embrionale: Embrione giorno 1 (D1)

Quando un ovocito si trova in uno stato di maturità ottima si produce l’ovulazione. Questo giorno si chiama Giorno zero dello sviluppo (D0) e in questo momento si deve essere fecondato da uno spermatozoo competente.

Quando l’ovocito viene
fecondato assume il nome di zigote e ci troviamo nel D1 di sviluppo, momento in
cui si devono distinguere alcune caratteristiche e […]

2019-01-04T09:31:29+02:004 de Gennaio de 2019|0 Commenti

Frammentazione dell’embrione

La frammentazione embrionale è un fenomeno che avviene nella maggior parte degli embrioni e la cui origine non è ancora ben chiara. Alcuni studi indicano che i frammenti provengono da resti cellulari privi di nucleo o sono il risultato della scomposizione di una o più cellule dello stesso embrione. Il ruolo più importante nella frammentazione è svolto dall’ovocito. Una bassa qualità ovocitaria può generare embrioni con un alto grado di frammentazione. La qualità embrionale è determinata da numerose caratteristiche, tra cui il numero di cellule, le dimensioni delle cellule o la presenza al loro interno di anomalie come granulosità o vacuolizzazione. Ad ogni modo, uno dei fattori più determinanti della qualità dell’embrione è il grado di frammentazione. Considerando la percentuale di spazio che occupa, la frammentazione si suddivide in 4 tipi o gradi. […]

2018-12-17T10:28:16+02:0021 de Dicembre de 2018|0 Commenti

Infertilità maschile e criptorchidia

La criptorchidia, dal griego kriptos (nascosto) e orquis (testicolo), consiste nella mancata discesa di uno o entrambi i testicoli nel sacco scrotale. Circa dal 2 al 5% dei neonati soffrono questa alterazione, sebbene questo dato aumenti al 30% nel caso di prematuri.  In molti casi si risolve in modo spontaneo, per cui dopo un anno questo problema è presente solo nell’1% dei casi. […]

2018-11-21T10:11:24+02:0023 de Novembre de 2018|0 Commenti

Come condiziona la sindrome di Turner la vita della donna

La Sindrome di Turner è una disfunzione cromosomica conseguenza della perdita parziale o totale di uno dei cromosomi X.
Tutte le persone possiedono 23 coppie di cromosomi che formano il cosiddetto cariotipo. Qui vengono memorizzate tutte le informazioni genetiche che stabiliranno il nostro aspetto esteriore, la nostra condizione fisica personale, come funzioneranno i nostri organi, se siamo destinati o meno a soffrire di certe malattie, ecc. Esistono 22 coppie di cromosomi numerici, dal 1 al 22, e una coppia di cromosomi sessuali, la X e la Y. Le donne possiedono due cromosomi X, uno proveniente dal padre e l’altro dalla madre. Gli uomini possiedono un cromosoma X proveniente dalla madre e un cromosoma Y proveniente dal padre.  Se durante la generazione di u embrione di sesso femminile si produce una divisione erronea che provoca una perdita parziale o totale del cromosoma X, si creerà un cariotipo anomalo che caratterizzerà una donna affetta da sindrome di Turner. Per definizione, questo non può avvenire negli uomini perché possiedono un solo cromosoma X e un’alterazione di questo tipo sarebbe incompatibile con la vita. […]

2018-11-14T11:05:43+02:0016 de Novembre de 2018|0 Commenti
Hai bisogno d'aiuto? Ti aiutiamo senza impegno