Foro Blog

Cos’è l’utero infantile? Quali sono le possibilità di gravidanza?

Cos’è l’utero infantile? Quali sono le possibilità di gravidanza?

L’utero o matrice è l’organo riproduttivo della donna in cui si produce la gravidanza ed è destinato a subire variazioni durante il periodo riproduttivo della donna. 

In alcune donne lo sviluppo dell’utero non avviene con normalità e comporta una serie di alterazioni mestruali e problemi di fertilità.

Com’è l’utero infantile o utero ipoplastico?

L’utero infantile è una malformazione del tratto urogenitale che comporta un utero di piccole dimensioni. Ne esistono due tipi:

  • L’utero fetale, in cui la crescita si interrompe alla nascita e le dimensioni non superano i quattro centimetri (solitamente un utero normale è di circa sette centimetri). In questi casi si verificano problemi di fertilità e amenorrea (assenza del ciclo mestruale) e quindi difficoltà a restare incinta.
  • L’utero infantile, la cui crescita si interrompe durante l’infanzia e non raggiunge i cinque centimetri. In questo caso, la prognosi per avere un figlio è leggermente migliore, anche se esistono più rischi di aborto e parto prematuro rispetto ad una donna con un utero normale.

Quali sono le cause dell’utero infantile o ipoplasia uterina?

Le cause più frequenti sono la malnutrizione durante l’infanzia e alcune condizioni genetiche che causano malformazioni nel feto. Altre cause meno frequenti sono infezioni, esercizio fisico intenso durante l’infanzia, casi in famiglia, consumo di droghe e tumori.

Come è possibile diagnosticare l’utero infantile?

Durante la pubertà, si sviluppa l’apparato riproduttivo femminile e si esteriorizzano segni e sintomi che indicano un buon funzionamento del sistema, ad esempio; la prima mestruazione, peli ascellari e acne.

Uno dei sintomi più caratteristici di questa malattia è l’assenza di mestruazione o amenorrea in donne adolescenti, anche se non sempre è così e potrebbe manifestarsi con mestruazioni irregolari e dolorose. 

L’analisi degli organi genitali interni come l’utero e le ovaie mediante ecografia addominale o transvaginale è una prova fondamentale e solitamente sufficiente per effettuare una diagnosi corretta. Il ginecologo misurerà l’utero e potrà effettuare un esame preciso. In alcuni casi, la diagnosi avviene in età più avanzata quando le donne iniziano a presentare problemi riproduttivi o aborti ripetitivi.  Ad ogni modo, in alcuni casi è necessario completare lo studio con un’analisi sierologica ormonale o con una isteroscopia per analizzare meglio la cavità uterino.

È possibile parlare di gravidanza nelle donne con utero infantile? (Indicare le possibili complicazioni che possono sorgere durante la gravidanza e/o parto)

Sì, è possibile che queste donne restino incinte, ma il risultato finale dipenderà dalle dimensioni e dal funzionamento dell’utero. Difatti, vi sono casi in cui una donna può portare a termine una gravidanza senza difficoltà e altri in cui si presentano aborti, perdite di sangue o parti prematuri, o persino casi più gravi in cui non si raggiunge la gravidanza.

Esiste una cura per correggere l’utero infantile?

Sebbene le tecniche chirurgiche utilizzate per ampliare la cavità non hanno dato risultati soddisfacenti, in alcune pazienti il trattamento ormonale con estrogeni e progesterone è riuscito a migliorare il funzionamento dell’utero.

I consigli per le donne con questa patologia sono: stare a riposo relativo ed effettuare controlli frequenti durante tutta la gravidanza con l’ostetrica.

Dott.ssa. Ruth Romeroginecologa dell’ Instituto Bernabeu

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19