Foro Blog

Cos’è la spermatogenesi?

Cos’è la spermatogenesi?

La spermatogenesi è il processo di formazione degli spermatozoi, i gameti maschili. Avviene nei tubuli seminiferi testicolari con una durata di circa 62-75 giorni nella specie umana.

La formazione di spermatozoi inizia attorno al 24º giorno dello sviluppo embrionale nel sacco vitellino e si producono un centinaio di cellule germinali che migrano verso gli organi genitali in fase di formazione. Attorno alla quarta settimana di sviluppo si accumulano circa 4000 cellule germinali e durante la pubertà i testicoli inizieranno a produrre spermatozoi. Processo che durerà per tutta la vita dell’uomo, sebbene la quantità e la qualità degli spermatozoi che si formano mediante la spermatogenesi possano diminuire con il passare del tempo.

Affinché avvenga la produzione di spermatozoi, sono necessarie alcune condizioni ormonali in cui intervengono l’ipotalamo, l‘ipofisi e i testicoli. Gli ormoni coinvolti nella formazione di spermatozoi sono il testosterone,  FSH, LH e l’inibina. Le alterazioni nella secrezione di questi ormoni potrebbe dare origine alla mancata produzione di spermatozoi.

Il processo di spermatogenesi

Nella formazione degli spermatozoi possiamo distinguere 3 fasi fondamentali:

  • Fase proliferattiva o spermatocitogenesi
  • Fase meiotica
  • Fase spermiogenesi

Riassumendo, il processo della spermatogenesi consiste nel passare da una cellula germinale, con 23 coppie di cromosomi (diploide), spermatogonie, a una cellula con 23 cromosomi (aploide), gli spermatozoi. Alla fine di tutto il processo, da una cellula diploide si formano 4 cellule aploidi (spermatozoi).

Gli spermatozoi del testicolo, anche se maturi, non hanno la capacità sufficiente per fertilizzare da soli un ovulo. Hanno bisogno di sviluppare una serie di cambiamenti per acquisire la capacità di movimento e modificare la propria membrana per poter riconoscere l’ovocito. Questa fase viene denominata capacitazione e si produce lungo l’epididimo. Una volta sviluppati e maturi, gli spermatozoi vengono espulsi nell’eiaculazione. Si stima che solo il 25% possiede la capacità sufficiente per fecondare un ovocito.

Problemi durante la spermatogenesi

Esistono situazioni in cui il processo di formazione di spermatozoi nei testicoli è alterato. Ad esempio l’assenza di spermatozoi nell’eiaculazione, o la cosiddetta  azoospermia secretoria. Le cause possono essere di diverso tipo:

  • Alterazioni cromosomiche: come avviene nella Sindrome dei Klinefelter (cariotipo 47XXY) o per microdelezioni del cromosoma Y, che consiste nella perdita di materiale genetico coinvolto nella spermatogenesi.
  • Criptorchidie bilaterali (discesa incompleta dei testicoli alla sacca scrotale)
  • Torsioni testicolari
  • Traumatismi
  • Processi infettivi (es. parotite durante l’adolescenza)
  • Trattamenti di radio-chemioterapia 

La prognosi di questo tipo di azoospermia è incerta e la probabilità di trovare nuclei di spermatogenesi conservata dipenderà da molti fattori.

Si è cercato di individuare i diversi parametri legati alla presenza di spermatozoi. Ad esempio, i livelli serici di FSH, le dimensioni dei testicoli o il cariotipo. Ciononostante, nessuno di questi parametri si è dimostrato determinante nella prognosi della presenza di spermatozoi.

In questi casi, si preferisce cercare gli spermatozoi mediante una biopsia testicolare multipla in entrambi i testicoli. Solitamente si utilizza la tecnica del MICRO-TESEper incrementarne le possibilità.

POTREBBE INTERESSARLE ANCHE

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19