Foro Blog

Varicocele e infertilità

Varicocele e infertilità

Un varicocele consiste in una dilatazione delle vene che drenano il sangue dai testicoli. Nella popolazione generale, si stima che l’incidenza del varicocele vari tra il 4,4% e il 22,6%. Questa incidenza è in aumento negli uomini con infertilità (30-40%) ed è l’alterazione più frequente riscontrata in questi casi.

I suoi sintomi sono molteplici:

  • Dilatazione e torsione delle vene testicolari.
  •  Disagio e dolore nella zona testicolare.
  • Gonfiore o rigonfiamento nell’area scrotale.
  •  Diminuzione della qualità seminale e di conseguenza possibile infertilità.

Effetto del varicocele sulla produzione degli spermatozoi

Sebbene l’esatto meccanismo dell’effetto del varicocele sulla fertilità maschile sia una questione molto dibattuta, in generale i dati degli ultimi studi sembrano dimostrare che il varicocele influisce negativamente sul processo di formazione e maturazione degli spermatozoi (spermatogenesi). Pertanto, una percentuale considerevole di uomini con varicocele (dopo che sono state escluse altre cause) può mostrare parametri seminali alterati. Principalmente un numero di spermatozoi inferiore (oligozoospermia) e una minore mobilità degli stessi (asthenozoospermia).

Sulla base di quanto sopra, potremmo pensare che il trattamento chirurgico del varicocele (varicocelectomia) migliorerebbe la qualità seminale. Tuttavia, questa affermazione è molto controversa. Alcuni autori affermano che, nella maggior parte degli uomini, la chirurgia del varicocele comporterebbe un miglioramento dei parametri seminali. Ma altri studi invece non condividono questo miglioramento.

Trattamento del varicocele

Sulla base delle evidenze mostrate da alcuni autori, l’American Urological Association e l’American Association for Reproductive Medicine (ASRM) raccomandano il trattamento chirurgico del varicocele negli uomini con sintomi clinici (dolore, sensazione di pesantezza testicolare, ecc.) E uno o più parametri seminali alterati.

Va tenuto presente che, sebbene una certa percentuale di uomini mostri un miglioramento della qualità seminale dopo la varicocelectomia, non siamo in grado di prevedere quali pazienti risponderanno positivamente all’intervento. Sia dal punto di vista riproduttivo che come miglioramento nella qualità dello sperma.

Pertanto, la decisione di intervenire chirurgicamente per un varicocele in un uomo che ha anche infertilità dipenderà dai sintomi clinici che presenta e dal grado di alterazione dei parametri seminali. Inoltre, è importante effettuare una valutazione medica della donna, al fine di escludere possibili alterazioni che possano giustificare le difficoltà della coppia a realizzare una gravidanza evolutiva.

Dottoressa Ana Fabregat, farmacista dell’Instituto Bernabeu.

POTREBBERO INTERESARTI ANCHE:

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19