Foro Blog

Cos’è il Drilling Ovarico?

Cos’è il Drilling Ovarico?

Il drilling ovarico, è un trattamento indicato per stimolare l’ovulazione spontanea in pazienti con Sindrome delle Ovaie Policistiche.

La Sindrome delle Ovaie Policistiche (SOP) è un disturbo frequente che causa una serie di sintomi nelle donne che ne soffrono. Uno dei più importanti si presenta nel 50% delle donne con una diminuzione dei cicli di ovulazione e persino assenza di ovulazione (anovulazione), una circostanza che causa grandi difficoltà a restare incinta. Inoltre, si possono manifestare altri sintomi associati all’eccesso di androgeni come l’aumento di pelo corporeo, acne, obesità e possibilità di soffrire di malattie metaboliche come ad esempio il  Diabete Mellitus.

Uno stile di vita salutare e i farmaci che inducono l’ovulazione (ad esempio di citrato di clomifene) sono la base del trattamento, sebbene una percentuale moderata di donne (15-50%), sono resistenti a questa linea terapeutica, per cui sono obbligate a sottoporsi a tecniche più complesse e costose per avere un figlio, ad esempio la Fecondazione In Vitro.

Questo gruppo di pazienti con cui non si ottiene un’ovulazione corretta con un trattamento medico, potranno ricorrere al drilling ovarico per cercare una gravidanza spontanea prima di passare ad un trattamento di riproduzione assistita.

In cosa consiste?

Il drilling consiste nell’effettuare piccole perforazioni sulla superficie dell’ovaia per poter ridurne il volume e favorire la selezione di un follicolo ovulatorio e il rilascio dell’ovulo. Questo trattamento ha dimostrato di poter restaurare l’ovulazione in numerose pazienti e migliorare a sintomatologia legata alla SOP.

Tempo fa questa tecnica richiedeva l’uso della chirurgia (resezione di una parte dell’ovaia o perforazione con bisturi elettrico mediante laparoscopia). Ma attualmente siamo in grado di ottenere un effetto simile in modo non invasivo con una puntura-aspirazione dei follicoli di entrambe le ovaie via transvaginale, con un sottilissimo ago e sempre controllando mediante ecografia, senza dover utilizzare energia termica. La procedura è indolore grazie alla leggera sedazione applicata e non richiede ricovero ospedaliero né punti di sutura. Inoltre, eviteremo complicazioni legate al drilling chirurgico, ad esempio l’apparizione di aderenze pelviche o disturbi causati dall’anestesia generale.

Dopo il drilling, effettueremo vari controlli della paziente per verificare l’ovulazione spontanea e consiglieremo il momento ideale in cui la coppia dovrà avere rapporti sessuali. Nei casi in cui non si ottiene un’ovulazione o una gravidanza nonostante questi trattamenti, potremo sempre pensare ad un trattamento di riproduzione assisstita come la Fecondazione in Vitro.

POTREBBERO INTERESARTI ANCHE:

Dott.ssa Ana Fuentes, ginecologa dell’Instituto Bernabeu

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19