Attualità

Scientific Reports fa eco a uno studio dell’Instituto Bernabeu sulle caratteristiche del microbioma vaginale nelle donne in gravidanza

13-05-2022

Scientific Reports fa eco a uno studio dell’Instituto Bernabeu sulle caratteristiche del microbioma vaginale nelle donne in gravidanza

La rivista scientifica Scientific Reports recentemente ha pubblicato un lavoro di ricerca sviluppato dall’Instituto Bernabeu in cui si documenta lo studio sulle caratteristiche del microbioma vaginale nelle donne in gravidanza. Tale studio è intitolato: Identification of vaginal microbiome associated with IVF pregnancy.

Conoscere quali siano i fattori che possono essere coinvolti nel parto prematuro, rimangono ancora una incognita. Gli specialisti sanno che è più comune che il momento del parto avvenga in anticipo nelle gravidanze concepite mediante la fecondazione in vitro (FIV) rispetto alle gravidanze naturali. E su questa premessa, è stato eseguito uno studio tra l’Instituto Bernabeu e due ospedali pubblici a cui hanno partecipato 64 donne in gravidanza. I ricercatori hanno confrontato la composizione del microbioma vaginale a 12 settimane di gestazione nelle donne sottoposte a FIV e in quelle che hanno concepito naturalmente. Lo scopo è stato quello di stabilire se il rischio di parto pretermine possa essere correlato alla composizione del microbioma vaginale.

Il laboratorio di genetica IBbiotech ha scoperto che ci sono differenze tra i due gruppi e si sottolinea che “i generi Gardnrella, Neisseria, Prevotella e Staphyloccocus diventavano significativamente più numerosi nel microbioma vaginale delle donne in gravidanza con FIV a 12 settimane di gestazione”, inoltre i ricercatori avvertono che, la specie Lactobacillus iners, che è associata al parto prematuro, si trova anche maggiormente presente nelle pazienti con FIV.

I ricercatori, nelle loro conclusioni, indicano che l’analisi del microbioma vaginale a 12 settimane di gravidanza è diversa quando la gravidanza è naturale rispetto a quando è stata conseguita con l’aiuto della FIV. Questi riscontri inducono gli scienziati a credere che il microbioma vaginale possa essere collegato al rischio di parto prematuro nelle gravidanze conseguite con la FIV.

La pubblicazione Scientific Reports fa eco a questo lavoro, il quale è stato anche enunciato dalla direttrice scientifica dell’Instituto Bernabeu, la dottoressa Belén Lledó, al Congresso Mondiale sul microbioma “World of Microbiome” (WoM 2022) tenutosi in Austria a fine aprile.

Identification of vaginal microbiome associated with IVF pregnancy

B. Lledó, A. Fuentes, F. M. Lozano, A. Cascales, R. Morales, M. Hortal, F. Sellers, A. Palacios-Marques, R. Bermejo, F. Quereda, J. C. Martínez-Escoriza, R. Bernabeu, A. Bernabeu

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19