Stimolazione ovarica in Fase Luteale 0Negli ultimi anni i progressi in materia di congelamento sia di embrioni che di ovociti ha permesso di garantire un trasferimento embrionale efficace in un ciclo diverso da quella della stimolazione ovarica.

Questo ha permesso di sviluppare nuove modalità di stimolazione ovarica tese a ottenere il numero adeguato di ovociti, potenziando in questo modo l’efficacia e la sicurezza dei trattamenti di fertilizzazione in vitro.

Uno dei nuovi metodi di ottenimento di ovociti è la “Stimolazione ovarica in Fase Luteale”. Il concetto è semplice perché in questo caso i medicinali per l’ottenimento degli ovociti non vengono somministrati dopo la mestruazione (fase follicolare) ma dopo l’ovulazione (fase luteale).

Questa nuova modalità di stimolazione ha numerosi vantaggi interessanti per alcune pazienti.  Da una parte, si evita il rischio di ovulazione spontanea per cui non risulta necessario somministrare farmaci aggiuntivi e la paziente si sentirà fisicamente meglio e verranno ridotti i costi.

D’altro canto, il fatto di poter iniziare la stimolazione ovarica dopo l’ovulazione permette di effettuare due stimolazioni nello stesso ciclo o persino incatenare diverse stimolazioni accumulando gli ovociti ottenuti per poi utilizzarli in un secondo momento. Questa strategia permette di ottenere trattamenti più accessibili dal punto di vista economico e più efficaci perché si ottiene un maggior numero di ovociti in un arco di tempo inferiore.

Oltre a tutti questi vantaggi, l’Unità di Bassa Risposta Ovarica  dell’Instituto Bernabeu considera che la “Stimolazione in fase Luteale” può avere numerosi vantaggi per le pazienti con risposta ovarica bassa. Con questa idea, stiamo sviluppando uno studio clinico i cui risultati saranno pubblicati nei prossimi mesi.

Molti dei paradigmi della stimolazione ovarica stanno cambiando ed è importante sfruttare le nuove possibilità per avere la certezza di offrire il meglio alle pazienti che si sottopongono a trattamenti di Fertilizzazione in Vitro specialmente nei casi di Bassa Risposta.

Dr. Joaquín Llácer, Vice Direttore Medico. Medicina Riproduttiva dell’Instituto Bernabeu.

Stimolazione ovarica in Fase Luteale
Rate this post