Cos’è l’Orchite? Come incide sulla fertilità maschile?

Il virus degli orecchioni produce una malattia infantile comunemente conosciuta come parotite o gattoni che in alcuni casi mette in pericolo la fertilità dell’uomo causando problemi di infertilità maschile.

In questi casi, se la situazione si complica, i testicoli possono essere colpiti dalla malattia in un 25-40%. Questo è conosciuto con il nome di Orchite Parotitica.

Colpisce soprattutto i bambini oltre i dieci anni e si manifesta circa quattro-sei giorni dopo la malattia (infiammazione della ghiandola parotitica).

Il meccanismo, ancora in fase di studi, per cui appare l’infezione testicolare è causato dall’azione degli anticorpi prodotti dal virus della parotite che agiscono contro gli spermatozoi.

In alcune occasioni, a lungo termine si verificano problemi nei tubuli seminiferi e condotti testicolari che in alcuni casi sono permanenti e causano l’ assenza di spermatozoi nell’eiaculazione e quindi, l’ infertilità.

L’infezione può essere unilaterale o bilaterale. La maggior complicazione si verifica con l’apparizione di problemi ischemici (flusso sanguigno insufficiente nel testicolo) e di conseguenza l’atrofia del testicolo. Considerando che in molti casi il problema non è bilaterale o totale, è possibile applicare tecniche di recupero spermatico, come la PAAF, la biopsia testicolare multipla, etc., prima di dover necessariamente ricorrere al seme di un donatore.

Grazie alla valutazione personalizzata che svolge l’Unità di Urologia dell’Instituto Bernabeu, ricorriamo al seme di un donatore solo nei casi in cui è estremamente necessario.

Dott. Luís Prietodirettore di urologia del Instituto Bernabeu

Rate this post