IL SEMINOGRAMMA E GLI AVANZATI STUDI SUL SEME (FISH E TUNEL)

apr 28 2011

IFRAME Embed for Youtube

Uno degli studi basici, che vengono realizzati sul paziente, per determinare qual’è la qualità seminale è il seminogramma o spermiogramma.

Il seme viene analizzato da un punto di vista sia macro che microscopico. I parametri più rilevanti di questo studio sono tre:

-         Il conteggio spermatico

-         La motilità

-         La morfología spermatica.

I valori considerati come normali per questi parametri sono statu aggiornati nell’ultimo manuale dell’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) pubblicato nel 2010.

Rispetto al conteggio, consideriamo normal oltre 15 millioni di spermatozoi per millilitro di seme.

Riguardo alla motilità, la OMS la divide attualmente in tre categoríe:

-         Spermatozoi mobili progressivi

-         Spermatozoi mobili non progressivi

-         Spermatozoi immobili

Per considerare una motilità normale occorre osservare almeno un 32 % di spermatozoi mobili progressivi. Vengono mostrati in questi videi, le differenze tra un seme normale e uno di bassa qualità considerando i parametri sul conteggio e la motilità.

In riferimento alla morfologia spermatica, osserveremo sia spermatozoi normali che spermatozoi con diverse anormalità, della testa o della coda.

In un campione seminale considerato normale occorre riuscire a conteggiare almeno un 4 % di forme normali, seguendo i severi criteri di Krugger.

Pertanto, l’analisi del seme è una delle importanti prove, al momento di decidere la tecnica di riproduzione adeguata per ogni caso.

Ció nonostante, i parametri ottenuti attraverso un seminogramma convenzionale non apportano un’informazione completa sulla capacità di fecondazione del seme e la capacià di dar luogo a un’embrione sano e a una gravidanza evolutiva. Uno studio completo dell fattore maschile e la sua contribuzione al problema di fertilità nella coppia richiede la determinazione di altri parametri, come la frammentazione del DNA spermatico o l’indice di aneuploidie negli spermatozoi.

È stato dimostrato che gli uomini infertili hanno una maggiore divisione degli spermatozoi con rotture nel suo DNA, e ciò può provocare un’impatto negativo sui  risultati delle tecniche di riproduzione assistita, visto che la trasmissione della molecola intera del DNA dagli spermatozoi all’ovocito è essenziale per lo sviluppo della gravidanza. Un’aumento nella popolazione di spermatozoi con DNA frammentato può esser responsabile del blocco embrionario, errori nell’impianto e aborti. La tecnica che utilizziamo per determinare la frammentazione del DNA spermatico è il TUNEL, che consiste nel misurare le rotture esistenti nella catena del DNA incorporando molecole marcate con fluorescente.

Un’altra tecnica diagnostica molto utile nelle analisi seminali è l’ibridazione in situ fluorescente (FISH), che ci permette analizzare parte della dotazione cromosomica degli spermatozoi, in concreto, i cromosomi 13, 18, 21, X e Y, implicati principalmente in aborti e malformazioni fetali. Un seme con una elevata percentuale di spermatozoi cromosomicamente anomali può dar luogo a errori nell’impianto, aborti o addirittura alterazioni cromosomiche sulla descendenza.

Dr.ssa Anna Fabregat farmaceutica et Dr.ssa Ruth Morales biologa del’ Instituto Bernabeu.

Per gli argomenti imminenti nel nostro forum, seguiteci su facebook.

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito: ww.institutobernabeu.com

Desidera sollecitare una visita medica?


 

Conosca tutte le nostre assitenze mediche

0 commentos

Lascia un Commento