Foro Blog

Malattie dei testicoli e come influenzano la fertilità dell’uomo

L’ infertilità è descritta dall’ Organizzazione mondiale della salute (OMS) come “una malattia dell’apparato riproduttore definita dall’impossibilità di ottenere una gravidanza clinica dopo 12 mesi o più di relazioni sessuali senza protezione regolare”. Di conseguenza, l’infertilità maschile si riferisce a quella originata dall’uomo (20% come fattore unico e fino al 50% come fattore misto: maschile e femminile). Dati recenti suggeriscono che l’infertilità maschile non solo serve come biomarker di salute individuale (maggior rischio di malattie oncologiche, cardiovascolari, metaboliche ed autoimmunitarie). Ma anche come marker di rischi oncologici per i membri della famiglia.

Quali sono i sintomi dell’infertilità maschile?

L’ infertilità maschile non ha un sintomo specifico, per cui, la maggior parte delle volte, si scopre quando la coppia svolge uno studio di fertilità. Nonostante ciò, dipendendo dall’origine, potrebbe avere una manifestazione clinica molto variata:

  • Disfunzione sessuale: Problemi nell’erezione, eiaculato, alterazione della libido tra le varie
  • Tumori o bulti nei testicoli
  • Dolore ed/o aumento del volume testicolare
  • Alterazione anatomica nel pene o testicoli

Quando bisogna consultare il medico?

Come abbiamo detto, l’infertilità maschile è solita essere asintomatica; nonostante, se si rileva, dobbiamo cercare aiuto professionale, andare in un centro specializzato; Lì, si valuteranno le possibili cause e, se possibile, poter trattarlo. Sappiamo, inoltre, che fino ad un 15% delle cause sono idiopatiche (non arriviamo a conoscere una causa che spieghi l’infertilità). Nonostante ciò, si dovrebbe consultare se esistono alcuni sintomi/segni prima menzionati.

Quali sono le cause della sterilità e/o infertilità maschile relazionata con i testicoli?

Le cause si possono dividere in: cause pre-testicolari, testicolari, post-testicolari, ambientali, alterazioni di origine spermatica e stili di vita poco salutari

CAUSE DI INFERTILITÁ MASCHILE VINCOLATI CON I TESTICOLI

Cause endocrine o cause di origine pre-testicolare · Diabete
· Problemi di tiroide: iper e ipotiroidismo
· iperprolattinemia
· Ipogonadismo: ipogonadotropo / ipergonadotropo
Cause mediche di origine testicolare
Genetiche: negli uomini infertili l’incidenza di alterazioni cromosomiche può arrivare ad essere un 12,6% di fronte al 0,6% negli uomini senza problemi di fertilità (SEF)
· Sindrome di Klinefelter, il più frequente, nel cui cariotipo troviamo un cromosoma X in più: XXY
· Microdelezioni del cromosoma Y
· Fibrosi cistica

– Infezioni:
· Epididimite (Infezione del Epididimo)
· Orquite (Infiammazione dei testicoli)
· ITS (Infezioni causate da malattie di trasmissione sessuale)

– Cancro: Alterazioni nello spermiogramma potrebbero essere relazionate con Cancro testicolare (Aumenta fino a 20 volte il rischio) e potrebbe essere relazionato con il cancro testicolare nei famigliari di primo grado e cancro della tiroide nei famigliari di primo e secondo grado

Altri: Criptorquidia (Testicoli non discesi), Idrocele (Accumulazione del liquido nello scroto), Varicocele (dilatazione delle vene che drenano i testicoli, presente nel 15% della popolazione maschile generale e 40% nei maschi che consultano per sterilità)

Cause mediche di origine post-testicolare

· Infertilità inmunologica
· Eiaculazione retrograda
· Disfunzione erettile
· Ostruzione delle vie spermatiche
· Ipospadia


Cause ambientali

· Chimici industriali
· Esposizione a metalli pesanti
· Radiazioni o raggi X
· Calore eccessivo nei testicoli


Alterazioni di origine spermatica

· Azoospermia: totale assenza di spermatozoidi nel campione seminale
· Oligozoospermia: Diminuzione in quantità degli spermatozoidi
· Criptozoospermia: Diminuzione severa in quantità di spermatozoidi (sotto ai 100 000/ml)
· Astenozoospermia: Diminuzione nella motilitá spermatica
· Teratozoospermia: Alterazione nella morfologia spermatica
· Necrozoospermia: Assenza di spermatozoidi vivi nell’ eiaculato


Stili di vita

· Consumo di bevande alcoliche, tabacco, droghe
· Stress emotivo
· Depressione
· Sovrappeso/Obesità: Relazionato con alterazioni ormonali (secondarie ad eccesso di tessuto adiposo) ed aumento nella frammentazione del DNA

Come possiamo diagnosticare la sterilità e/o l’infertilità maschile?  

La prima cosa da fare è visitare uno specialista, generalmente è l’Urologo che realizzerà un’adeguata anamnesi ed esplorazione fisica; inoltre, richiederà uno studio seminale (Spermiogramma) che è la prova fondamentale nella diagnosi e trattamento della fertilità maschile; inoltre, come prove addizionali potrebbe richiedere:  

Qual è il trattamento dell’infertilità maschile?  

Il trattamento dell’infertilità maschile è un trattamento eziologico (ipogonadismo, ipogonadotropo, infezione); cioè della causa che lo origina.  

Nonostante, quando si tratta di una causa idiopatica, i trattamenti che sono disponibili sono empirici, di efficacia non dimostrata da lavori scientifici con un adeguato livello di evidenzia:

Nella maggior parte dei casi il trattamento eziologico non è sufficiente e bisogna ricorrere a Tecniche di Riproduzione Assistita (Inseminazione artificiale, Fecondazione in vitro, uso di seme donato, etc.) per poter ottenere l’obiettivo così atteso di avere un bambino(a), sano(a) in casa. 

BIBLIOGRAFIA:

  • Male infertility as a window to health. Jeremy T. Choy, Michael L. Eisenberg. Fertility and Sterility® Vol. 110, No. 5, October 2018
  • Manual de andrología. Sociedad española de fertilidad (SEF). 2011. ISBN: 978-84-7877
  • Recent advances in understanding and managing male infertility. Jonathan Fainberg, James A. Kashanian. F1000Research 2019, 8(F1000 Faculty Rev):670 Last updated: 28 NOV 2019
  • Male Infertility Best Practice Policy Committee of the American Urological Association & Practice Committee of the American Society of Reproductive Medicine. (2006). Report on optimal evaluation of the infertile male. Fertility and Sterility®, 86, S202–S209
  • Report on optimal evaluation of the infertile male. The Male Infertility Best Practice Policy Committee of the American Urological Association and the Practice Committee of the American Society for Reproductive Medicine. Fertility and Sterility® Vol. 86, Suppl 4, November 2006

Dott. Carlos Alvarado ginecologo dell’ Instituto Bernabeu

Parliamo

Ti consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19