sar0447-r-775x1024L’ormone follicolo stimolante (FSH) viene prodotto dalla ghiandola ipofisi che anatomicamente è situato sotto il cervello. Questa ghiandola passa al flusso sanguigno e svolge un ruolo fondamentale a livello ovarico.  La sua funzione consiste nello stimolare la crescita e la selezione del follicolo e partecipare al processo di maturazione dell’ovocito che successivamente verrà liberato durante l’ovulazione.

Quando la funzione ovarica è insufficiente, l’ipofisi cerca di equilibrare la situazione segregando FSH.  Avviene in modo fisiologico durante la menopausa, in modo tale che le donne in questa situazione hanno livelli di FSH molto più alti rispetto a quelle in età fertile.

Se vengono individuati livelli troppo alti di FSH (>10 UI/l) ad un’età precoce, possiamo presumere che la paziente abbia una riserva ovarica scarsa che riduce la probabilità di ottenere una gravidanza naturale.

Ma i risultati dell’ormone FSH per valutare la riserva ovarica comporta vari limiti:

  • I livelli di FSH cambiano durante il ciclo mestruale della donna e possono variare anche da una laboratorio all’altro in base alla tecnica utilizzata durante l’analisi.   Per il nostro laboratorio i valori di riferimento vengono mostrati nella seguente tabella:
Fase follicolare (prima dell’ovulazione) 3,03-8,08   UI/l
Fase ovulatoria 2,55-16,69 UI/l
Fase lutea (dopo l’ovulazione) 1,38-5,47   UI/l
Menopausa >26,72       UI/l
  • A causa di queste variazioni, per valutare la riserva ovarica è necessario effettuare l’analisi tra il secondo e il quinto giorno del ciclo mestruale.
  • Il valore di FSH ottenuto può variare da un ciclo all’altro, per cui un singolo valore in un determinato ciclo può indurre ad una diagnosi erronea di bassa riserva.

Come conseguenza dei limiti che presenta lo studio del FSH per valutare il tipo di riserva ovarica, attualmente la maggior parte dei centri specializzati in riproduzione assistita usano l’ormone antimulleriano ed il conteggio dei follicoli antrali (ecografia che deve essere effettuata in condizioni basali, vale a dire, tra il secondo e il quinto giorno del ciclo mestruale) per orientare gli specialisti rispetto alla riserva ovarica della donna, in modo da poter adottare una decisione clinica in base ai risultati ottenuti.

La dottoressa Ana Fabregat, farmacista dell’Instituto Bernabeu.

 

Livello dell’ormone FSH
Rate this post