PORTADASi tratta senza dubbio di una delle tappe più emozionanti e stressanti per la paziente che si è sottomessa a una Fecondazione In Vitro (FIV) il tempo tra il transfer embrionario e il  test di gravidanza quando scopriremo se la gestazione ha avuto inizio o meno.

Com’è naturale chi si trova in questa situazione desidera fare tutto il possibile per aumentare le possibilità di successo, per questo i messaggi che riceve da famigliari, amici, internet ecc, portano spesso a una situazione di confusione, visto che i consigli ricevuti sono spesso chiaramente contraddittori. Inoltre l’immensa maggioranza non ha fondamento né sono validati da nessuna evidenza scientifica. Il paradosso che li costituisce è “se devo mantenere riposo o no”.

Mantenere riposo comporta interrompere le attività quotidiane e spesso rimanere a casa, aumentando così l’ansia durante giorni, dove sembra che il tempo si sia fermato.

Diversi studi pubblicanti recentemente, includendo centinaia di casi, coincidono sul fatto, dimostrato chiaramente, che il riposo non migliora le possibilità di gravidanza, addirittura in certi studi viene segnalato che il riposo può avere un’ effetto contraproducente.

Il riposo assoluto può produrre alterazioni alla coagulazione sanguínea e aumentare lo stress, provocando un’attivazione di certi ormoni e del sistema immunitario, alterando così l’ immunotoleranza al nuovo tessuto rappresentato dall’embrione impedendone il suo corretto impianto.

Per questo motivo, basandoci su una chiara evidenza, anche alle pazienti che hanno sofferto di poliabortività il nostro consiglio senza nessun dubbio è quello di mantenre una: VITA NORMALE.

Dr. Rafael Bernabeu, Direttore Medico dell’ Instituto Bernabeu.

Per gli argomenti imminenti nel nostro forum, seguiteci su facebook o twitter.

Se desidera può prendere un’appuntamento presso la nostra struttura.

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito: www.institutobernabeu.com o www.ibbiotech.com

Rate this post