Allattamento al seno e Covid 19. È sicuro per il neonato? - Instituto Bernabeu

Di fronte alla situazione di pandemia in cui ci troviamo, è molto importante proteggere l’allattamento al seno. Interrompere l’allattamento a causa del coronavirus (COVID19) può comportare più rischi che benefici per la madre e il neonato.

UNICEF, l’Accademia di Medicina dell’allattamento materno (Academy of Breastfeeding Medicine), la OMS e i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) informano che studi limitati su donne con COVID-19 e altre infezioni da coronavirus in periodo di allattamento non hanno rilevato il virus nel latte materno. Inoltre, sostengono che “il latte materno contiene molte sostanze che il latte in polvere non possiede per proteggere il bambino da molte malattie ed infezioni”. Sottolineano anche che “i bambini allattati hanno meno probabilità di avere infezioni all’orecchio, diarrea, pneumonia, bronchite ed altre infezioni batteriche e virali come la meningite”.

Madri non infette

Le madri che attualmente stanno allattando o che hanno iniziato l’allattamento recentemente e non presentano sintomi della malattia, possono allattare il bambino normalmente.

Madre infetta in isolamento

Dati gli studi limitati, la preoccupazione attuale è se una madre infetta può trasmettere il virus attraverso goccioline respiratorie o fomiti durante l’allattamento. Si consiglia di eseguire, se possibile, l’estrazione meccanica del latte quando la madre si trova in isolamento durante una fase contagiosa attiva evitando il contatto diretto con il neonato (è un periodo di tempo molto corto) poichè la madre stando in isolamento deve rimanere separata dal bambino e dal resto della famiglia che vive nello stesso domicilio. Se ciò non fosse possibile, è permesso l’allattamento diretto con la madre ma prendendo le dovute precauzioni (mascherina, lavaggio delle mani…) cercando di evitare il contagio del neonato per vie respiratorie e fomiti.

Alicia López, nutrizionista e dietologa dell’Instituto Bernabeu.

Potete effettuare una

Rate this post