fbpx

Attualità

Uno studio dell’Instituto Bernabeu rivela che la doppia stimolazione ovarica offre risultati migliori e accelera il processo di recupero degli ovociti nei trattamenti di fertilità.

19-12-2023

Uno studio dell’Instituto Bernabeu rivela che la doppia stimolazione ovarica offre risultati migliori e accelera il processo di recupero degli ovociti nei trattamenti di fertilità.

La rivista specializzata “Pharmacogenetics and Genomics” ha pubblicato uno studio dell’Instituto Bernabeu, diretto da Mónica Hortal, biotecnologa dell’Instituto Bernabeu Biotech, che affronta l’attuale problema delle pazienti con bassa riserva ovarica che a volte richiedono la donazione di ovociti per concepire, spesso in relazione all’età avanzata della paziente e alle prestazioni limitate della stimolazione ovarica.

Questo studio intende migliorare le prestazioni della stimolazione ovarica. A tal fine, abbiamo studiato se il genotipo del recettore FSH in posizione 680 influenza l’esito della stimolazione ovarica in fase luteale. “Sebbene studi precedenti abbiano esplorato il comportamento di questo genotipo nella fase follicolare, questo studio mira a scoprire se la personalizzazione del trattamento in fase luteale possa essere vantaggiosa”, spiega Hortal.

I risultati limitati della stimolazione ovarica hanno portato a esplorare approcci come l’esecuzione di due stimolazioni ovariche nello stesso ciclo, una nella fase follicolare e l’altra nella fase luteale, nonché l’applicazione della farmacogenetica. I risultati rivelano che la strategia di doppia stimolazione ovarica è un’opzione promettente, poiché tutte le pazienti, indipendentemente dal genotipo, mostrano risultati migliori in termini di ovociti recuperati, ovociti maturi e ovociti fecondati durante la stimolazione ovarica in fase luteale. “Questi risultati suggeriscono che l’implementazione di questa strategia può offrire benefici significativi alle pazienti con bassa riserva ovarica, migliorando le prestazioni del trattamento e accelerando il processo di recupero degli ovociti”, ha aggiunto la ricercatrice.

Sebbene all’Instituto Bernabeu siano state condotte ricerche precedenti sulla genotipizzazione del recettore dell’FSH e sulla doppia stimolazione ovarica, questo studio si distingue perché integra le conoscenze precedenti in entrambe le aree, fornendo una visione più completa dell’efficacia della strategia in diversi contesti genetici.

Luteal phase stimulation in double ovarian stimulation cyclesis not affected by the follicle-stimulating hormone (FSH)receptor genotype

M.Hortal, B. Lledó, J. A. Ortiz, A. Fuentes, C. García-Ajofrín, R. Romero, A. Cascales, A. Bernabeu, R. Bernabeu

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19