La fecondazione in vitro è il trattamento più frequente in medicina riproduttiva e, considerando che spesso i problemi da risolvere sono complessi, non sempre si raggiunge il risultato desiderato e atteso.

Negli ultimi decenni, i rischi associati alla fecondazione in vitro (FIV) si sono ridotti notevolmente.

Ma quali sono le complicazioni che potrebbero sorgere?

  1. Non poter concludere il trattamento con il trasferimento di embrioni a causa di:
    • Scarsa o nulla risposta  delle ovaie alla stimolazione ormonale.
    • Anomalie degli ovuli y/o degli spermatozoi che impediscono la fertilizzazione o danno origine a embrioni di scarsa qualità non idonei al trasferimento nell’utero.
  2. Una gravidanza doppia o multiple. Fortunatamente sono situazioni sempre meno frequenti nelle cliniche dotate di tecnologie e risorse per una selezione ottima dell’embrione per poter raggiungere una gravidanza positiva.  In questo modo, un embrione di alta qualità darà maggiori possibilità di successo piuttosto che trasferire due o tre embrioni che sono stati coltivati per meno tempo o in condizioni non ottimali.

È importante comunicare a tutte le coppie che la gravidanza gemellare si considera una  gravidanza ad alto rischio, sia da un punto di vista materno che fetale perché l’obiettivo finale è la nascita di un bambino sano e cresciuto nel ventre materno nelle condizioni migliori.

  1. In terzo luogo,  il sindrome di iperstimolazione ovarica (SHO): un problema causato da una risposta esagerata delle ovaie alla stimolazione ovarica ormonale. Se prima era una complicazione alquanto frequente, oggigiorno la sua apparizione è SPORADICA grazie all’applicazione di protocolli moderni che praticamente ne evitano l’apparizione quasi al 100%.
  2. Una quarta possibilità sono le complicazioni durante la raccolta degli ovociti: Sono poco frequenti e si manifestano con emorragie, infezioni o punture accidentali di organi vicini.  Appaiono in meno 1 caso ogni 500 trattamenti.
  3. Infine, parleremo delle alterazioni emotive. Bisogna tener presente l’importanza dell’aspetto emotivo dei pazienti che richiedono questi trattamenti e che possono soffrire la frustrazione di un trattamento difficile.  Per questo motivo un centro di medicina riproduttiva di prestigio deve essere dotato di un gruppo di specialisti in consulenza e sostegno psicologico.

Dr. Rafael Bernabeu, Direttore Medico dell’ Instituto Bernabeu.

Fecondazione In Vitro (FIV): quali sono le complicazioni che potrebbero sorgere?
Rate this post