E adesso cosa facciamo? Perchè non rimango incinta?

Senza dubbio sono le prime due domande che vengono in mente dopo che un medico avendo studiato il problema di fertilità dice: non abbiamo trovato nessuna causa che spieghi come mai non rimane incinta.

Attualmente gli studi basici di sterilità sono incapaci di trovare un motivo in più di un 25% dei casi, significando dunque che non sia possibile realizzare una diagnosi con prove dirette o che il caso non puo´esser trattato in maniera soddisfacente, per cause sconosciute.

Questa percentuale così alta, che in certe statistiche arriva fino al 40%, si basa sulle difficoltà nel rimanere incinta, che sono molto numerose e uno studio basico non approfondisce la sua totalità.

Anche se le cause sono ancora sconosciute, si che è possibile inizare un trattamento:

È importante che nella coppia si crei una salute riproduttiva, creando un’ambiente favorevole alla concezione, eliminando sostanze tossiche come il tabacco, e il consumo di droghe illecie, che colpiscono la qualità delle cellule riproduttive, conoscere i giorni più fertili del ciclo, incorporare all’alimentazione alimenti antiossidanti e certe vitamine, correggere disequilibri del peso corporale e migliorando e adeguando la tecnica sessuale. Per esempio: approssivamente un 10% delle donne hanno l’utero retroverso, cosa che può ridurre le possibilità che il seme durante il coito arrivi all’entrata dell’utero; una cosa così semplice come mantenere relazioni sessuali in posizioni che orientino il pene verso l’asse centrale uterino migliorerà questa situazione.

Per quanto riguarda la parte medica, possiamo influire su piccole disfunzioni ovariche, che spesso non si possono diagnosticare attraverso i trattamenti più semplici.

In numerose occasioni la diagnosi e il trattamento arrivano insieme. Così la Fecondazione in Vitro ci permette per la prima volta di conoscere la qualità dell’ovulo (la cellula riproduttrice femminile), perchè verrà raccolto dall’ovaio e studiato in laboratorio, non sppiamo nulla di lui. Allo stesso tempo studieremo l’interrelazione con lo spermatozoo: se la fecondazione verrà realizzata naturalmente o attraverso una mancata interazione tra ovocita/spermatozoo per anomalie (chiamato comunemente “incompatibilità) e per ultimo conosceremo il grande protagonista: l’embrione, spesso l’origine del problema non risiede direttamente nella donna o nell’uomo ma nell’embrione.

Per quetso la fecondazione in Vitro ha un doppio vantaggio: in primo luogo ottenere l’obbiettivo che è la gravidanza, e in secondo luogo permette di rispondere alle due domande che intitolano questo articolo: E adesso cosa facciamo? Perchè non rimango incinta?

Dr.Rafael Bernabeu, direttore medico dell’ Instituto Bernabeu .

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito: ww.institutobernabeu.com

COME AFFRONTARE LA DIAGNOSI DI: STERILITÀ PER RAGIONI SCONOSCIUTE
Rate this post