5 abitudini salutari per migliorare la qualità del liquido seminale - Instituto Bernabeu

Sono sempre più numerose le coppie con difficoltà a concepire un figlio in modo naturale.  Attualmente, si stima che nel 50% dei casi la causa dell’infertilità è la scarsa qualità del seme dell’uomo.

Questo può essere dovuto a fattori di origine immunologica, genetica o anatomica, ma anche a fattori esterni che in un certo modo possiamo controllare. L’analisi delle cause più frequenti che potrebbero alterare la qualità seminale ci permette di migliorarne la qualità.

In seguito, proponiamo 5 abitudini salutari per migliorare la qualità del liquido seminale:

1. Evitare abitudini tossiche come il fumo, il consumo di alcol e le droghe

Uno degli agenti che potrebbero alterare negativamente la spermatogenesi e uno dei più preoccupanti è il fumo. Nel tabacco si trovano più di 4000 sostanze considerate tossiche, tra cui il cadmio, la nicotina e gli idrocarburi policiclici. Il fumo è chiaramente associato ad un’alterazione del volume, al conteggio e alla motilità dei campioni seminali e produce un aumento della frammentazione del DNA dello spermatozoo.

Il consumo di alcol in quantità elevate e la droga possono ridurre notevolmente la fertilità . Il cannabis negli uomini produce la diminuzione del numero di spermatozoi e la loro mobilità. L’eroina è legata alla disfunzione sessuale e le anfetamine e altre droghe sintetiche alla diminuzione del numero di spermatozoi, alla mobilità e al tasso di gravidanza in generale.

2. Controlla la temperatura

Considerando che i testicoli dell’uomo si trovano nello scroto, anatomicamente fuori dall’addome, potrebbero avere una temperatura di due gradi meno rispetto alla temperatura corporea generale.  Questo è importante per ottenere una corretta produzione seminale.  In alcune situazioni patologiche, la temperatura dei testicoli aumenta, ad esempio in caso di varici testicolari (varicocele) o nel caso in cui i testicoli non scendessero verso lo scroto (criptorchidia), ed è possibile intervenire chirurgicamente, ma non sempre si recupera la qualità seminale.

Ma esistono anche situazioni in cui si produce un aumento della temperatura testicolare e che si possono evitare facilmente, tra cui: bagno di immersione in acqua calda, idromassaggio, indumenti intimi troppo stretti e poco traspirabili, attività sportiva con frizione testicolare come il ciclismo.

Regolare questo tipo di attività per mantenere la temperatura testicolare adeguata e migliore la qualità del seme.

3. Effettuare controlli medici

Alcune malattie come l’ipertensione, il diabete o l’obesità possono alterare l’equilibrio ormonale degli uomini (diminuzione del testosterone, SHBG…) producendo una diminuzione nei parametri seminali, come il volume, la concentrazione, la motilità e la morfologia.

Effettuare controlli medici adeguati aiuta a individuare in modo precoce queste malattie.

4. Alimentazione adeguata

Nel liquido seminale si trovano delle sostanze denominate antiossidanti che aiutano a conservare una  buona qualità seminale. Ma è stato scoperto che alcuni uomini con scarsa qualità seminale possiedono una quantità inferiore di antiossidanti rispetto alla norma. Il consumo giornaliero di alimenti con elevata concentrazione di antiossidanti (frutta, verdura di foglia verde, latte intero, ortaggi…) possono aumentare il numero e la mobilità degli spermatozoi.

Scegli un’alimentazione basata su prodotti naturali ed evita i cibi processati che possono contenere pesticidi, conservanti e prodotti chimici che causano squilibri nella produzione di spermatozoi.

5. Attenzione con il consumo di determinati farmaci

È sempre più frequente il consumo di una serie di farmaci che possono causare problemi di fertilità. Ad esempio, medicinali con effetti ormonali come gli anabolizzanti o il testosterone, utilizzati dai giovani e con finalità sportive possono causare oligozoospermie severe e persino azoospermia; gli antidepressivi e i psicofarmaci sono alterare la qualità seminale, la funzione sessuale e i parametri ormonali.

Se si cerca di vivere una vita salutare, questi consigli pratici ti aiuteranno a migliorare a qualità seminale.

I dipartimenti di urologia, andrologia e nutrizione dell’Instituto Bernabeu si occupano dello studio del fattore maschile e sono a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o dubbio.

Azahara Turienzo, biologa di IBBIOTECH, del gruppo Instituto Bernabeu

Rate this post