Attualità

L’Instituto Bernabeu scopre in un lavoro di ricerca che la stimolazione ovarica aleatoria non influisce sul potenziale degli ovociti

05-09-2018

L’Instituto Bernabeu scopre in un lavoro di ricerca che la stimolazione ovarica aleatoria non influisce sul potenziale degli ovociti

In un trattamento di riproduzione assistita, la stimolazione ovarica convenzionale viene effettuata durante i primi giorni del ciclo mestruale. Ultimamente è stato dimostrato che è possibile iniziare la stimolazione indipendentemente dal giorno del ciclo mestruale, senza dubbio un vantaggio per ridurre il tempo necessario per iniziare un trattamento. Questi studi osservano che i risultati di estrazione di ovociti sono simili con entrambe le strategie.

Per andare oltre lo studio del potenziale di questi ovociti, la clinica di medicina riproduttiva prevede di valutare se esistono differenze nella frequenza delle alterazioni cromosomiche negli embrioni ottenuti da ovociti ricavati con una strategia di stimolazione o dall’altra. Questo lavoro gestito dal biologo Jaime Guerrero è stato selezionato dal comitato scientifico del congresso della Società Spagnola di Fertilità (SEF), e suggerisce che la stimolazione ovarica aleatoria non influisce sul potenziale degli ovociti ottenuti, in quanto non si osservano differenze significative nella formazione di blastocisti euploidi né in altri parametri legati all’efficacia del trattamento.

Tasa de blastocistos aneuploides y mosaicismo tras estimulación ovárica aleatoria. Guerrero, J.; Ortiz Salcedo, JA.; Ten Morro, J.; Rodríguez-arnedo, A.; Bernabeu García, A.; Ll. Aparicio Aparicio, J.; Bernabeu Pérez, R.

Parliamo

La consigliamo senza impegno

SITUAZIONE ATTUALE

COVID-19