Frammentazione del DNA Spermatico: TUNELQuando, dopo la ricerca di una gravidanza, non arriva o finisce per non evolversi, è consigliabile effettuare una serie di test su entrambi i membri della coppia. Una delle prove basiche nello studio dell’uomo è il seminogramma o spermiograma che ci permette di ottenere una prima approssimazione della qualità del liquido seminale. Questa informazione può essere completata con lo studio della frammentazione del DNA spermatico, se fosse necessario.

Il test di frammentazione del DNA è una tecnica che in molti casi completa lo studio del fattore maschile.

Con questa prova si analizza il DNA situato nella parte superiore degli spermatozoi che costituisce il carico genetico dell’individuo. In alcuni casi questo DNA è frammentato e può dare origine ad un errore di annidamento, ad uno sviluppo embrionale anomalo o un aborto in fase tardiva.

Esistono diverse tecniche che permettono di studiare l’integrità del DNA spermatico: la prova di TUNEL (Terminal Transferase dUTP Nick End Labeling), lo studio della struttura cromatinica dello sperma (SCSA), l’elettroforesi e il test di dispersione della cromatina spermatica (SCD).

A seconda del grado e del tipo di frammentazione e della qualità dell’ovocita (fattore direttamente correlato all’età della donna), queste lesioni possono essere riparate dall’ovocita stesso che è stato fecondato dallo sperma. Considerando che la capacità di riparazione degli ovociti diminuisce con l’età e che il tasso di frammentazione del DNA spermatico può aumentare con l’età, si potrebbe in parte spiegare la significativa diminuzione del tasso di gravidanza osservata nelle coppie in età avanzata.

Quando il tasso di frammentazione è elevato, in alcuni casi potrebbe aiutare la somministrazione orale di antiossidanti.  Nei casi in cui non è possibile ridurre il tasso di frammentazione nonostante il trattamento antiossidante, si può studiare la possibilità di ottenere spermatozoi direttamente dal testicolo, poiché il tasso di frammentazione è inferiore a quello degli spermatozoi ottenuti mediante eiaculazione.

Le cause che provocano la frammentazione del DNA possono essere:

  • inefficienza della selezione ed eliminazione degli spermatozoi danneggiati.
  • maturazione erronea degli spermatozoi a livello di epididimo.
  • Esposizione a chemioterapia/radioterapia o elementi tossici ambientali.
  • Episodi di febbre alta o esposizione ad alte temperature.
  • Varicocele.
  • Esposizione a radicali liberi sia a livello testicolare (in caso di infiammazione acuta o cronica) sia a livello post-testicolare.

Possiamo quindi concludere che in casi di sterilità di origine sconosciuta (dopo aver escluso la patologia femminile), ripetuti insuccessi nei trattamenti di riproduzione assistita a causa di errori di fecondazione, errori di annidamento o scarsa qualità embrionale o aborti ripetitivi, l’esecuzione di un test di frammentazione del DNA dello sperma potrebbe aiutare, insieme all’esecuzione di altre prove, per chiarire le cause che potrebbero incidere sulla difficoltà ad ottenere una gravidanza evolutiva.

La dottoressa Ana Fabregat, farmacista del Instituto Bernabeu

Rate this post