L’Instituto Bernabeu si reca in Portogallo per spiegare la bassa risposta ovarica e le strategie per migliorare la prognosi delle pazienti

  • 18-12-2019

La bassa risposta ovarica e le nuove strategie per aiutare le donne a vivere la gravidanza sono state le tematiche centrali della presentazione dell’Instituto Bernabeu dei giorni 4 e 5 dicembre in Portogallo.

Uno dei direttori medici del Gruppo Instituto Bernabeu, il dottor Joaquín Llácer, ha impartito due conferenze all’interno del programma “Portugal Lecture Tour” organizzato dai laboratori MSD. Titolo:  “Omptimizing clinical outcomes in Controlled Ovarian Stimulation” tenutosi a Porto e a Lisbona e a cui hanno assistito un ampio numero di specialisti in riproduzione assistita portoghesi, sia ginecologi che embriologi.

Tra gli argomenti trattati ricordiamo i progressi in questo ambito negli ultimi anni e le attuali strategie per la gestione dei casi di bassa risposta ovarica.

L’Instituto Bernabeu è pioniere nella ricerca della prognosi delle pazienti a bassa risposta ovarica, una vera sfida per la medicina riproduttiva. Offre un’unità specifica per trattare questo tipo di pazienti con una scarsa risposta alla riproduzione ovarica, vale a dire, pazienti da cui si ottengono pochi ovociti. 

L’Instituto Bernabeu offre strategie personalizzate per ogni paziente ed è il primo centro al mondo che applica la farmacogenetica alla stimolazione ovarica basandosi sulla genetica della donna.

Dr. Joaquín Llácer

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno