Ringiovanimento ovarico, un’opportunità per le pazienti giovani con menopausa precoce

  • 09-01-2020

L’Instituto Bernabeu applicherà una nuova tecnica che permette alle donne al di sotto dei 35 anni destinate alla ovodonazione di avere figli con i propri ovuli

Un errore ovarico precoce è un ostacolo per la maternità delle donne giovani.  Causa ansia e tristezza nelle pazienti la cui prognosi per raggiungere la maternità con ovuli propri è alquanto difficile.  Seguendo i progressi e l’impegno che caratterizzano la nostra clinica, l’Instituto Bernabeu cerca sempre di dare una risposta ai casi più complesso e prevede una nuova tecnica tesa ad aiutare queste pazienti a diventare mamme con i propri ovociti utilizzano una nuova tecnica di ringiovanimento ovarico. 

I risultati preliminari delle prove cliniche effettuate da esperti polacchi con cui collaborerà l’Instituto Bernabeu, permettono di essere ottimisti rispetto alle soluzioni proposte alle pazienti con menopausa precoce.  Il co-direttore dell’Instituto Bernabeu ed esperto in bassa risposta ovarica, il dottor Joaquín Llácer, ha invitato i dottori polacchi Kris Mirocki e Cuba Wyroba che hanno esposto i risultati della tecnica applicata per “risvegliare gli ovuli nelle ovaie”. I risultati preliminari sono positivi e ci sono già state due nascite da pazienti che hanno persino potuto crioconservare sette embrioni.

La ricerca è pensata per pazienti con errore ovarico relativamente giovani, al di sotto dei 35 anni.  Questa tecnica riattiva le ovaie delle pazienti con insufficienza ovarica, un problema che colpisce l’1% delle donne.  “È una buona esperienza che ha permesso di ottenere gravidanze in donne con errore ovarico".  Queste pazienti sono destinate a ricorrere all’ovodonazione e questa tecnica potrebbe essere un’ottima soluzione” spiega il dottor Llácer.

 

El rejuvenecimiento ovárico, una oportunidad para las pacientes jóvenes con menopausia precoz

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno