Unità di immunologia riproduttiva dell'Instituto Bernabeu

Consulenza, diagnosi e trattamento per evitare il rigetto immunologico dell'embrione

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno

La parola immunità si riferisce alla protezione che il nostro copro svolge contro anomalie infettive, vale a dire le nostre difese.

Nel corpo umano abbiamo due tipi di difese: l'immunità innata presente in tutti gli esseri viventi - persino nelle piante - e l'immunità acquisita che consiste nel ricordare la risposta delle nostre difese, in modo tale che stando in contatto con la stessa infezione si può rispondere in modo rapido e coordinato.

Durante le visite spesso ci viene chiesto "È possibile che stia rifiutando i miei embrioni e per questo non resto incinta?"

Nel nostro utero esiste un'immunità specifica che favorisce l'annidamento dell'embrione e l'embrione stesso possiede delle molecole che lo presentano come un organo non estraneo, per cui le nostre difese non potranno mai rifiutarlo.

L'annidamento embrionario implica che in un determinato momento l'embrione si nasconde e si protegge contro il sistema immunitario di difesa della madre.

Considerando che l'embrione sia se proviene da ovociti propri che da embrioni donati, è sempre un tessuto estraneo al sistema immunitario e deve esistere un dialogo tra entrambi per permettere in primo luogo l'annidamento e poi lo sviluppo.

A volte questo processo di immunotolleranza non si produce in modo corretto e avvengono errori di annidamento sia dopo concepimenti naturali che dopo FIV o aborti ripetitivi.

Come affrontare i problemi immunologici associati alla fertilità?

In base alla patologia, vi sono diversi trattamenti che devono essere assolutamente personalizzati in base alla cartella clinica della paziente e ai risultati delle analisi di laboratorio. 

Come risolverli? Unità IB di immunologia embrionale.

All'interno dell'Unità di Errore di Annidamento dell'Instituto Bernabeu abbiamo creato un Dipartimento multidisciplinare in cui collaborano il Dott. Pascual Marcos, ematologo ed esperto in casi di questo tipo, assieme ai ginecologi ed embriologi che formano l'Unità di Immunologia Riproduttiva dell'Instituto Bernabeu. Questa Unità permette di offrire una valutazione ed un trattamento preconcettivo, postconcettivo e durante la gravidanza.

Inoltre, l'Instituto Bernabeu dispone di un’ Unità di Gravidanza a Rischio coordinata dal Dott. Francisco Sellers tesa a garantire una gravidanza a termine con il maggior successo.

Che ruolo svolge l'immunità nell'annidamento dell'embrione?

Innanzi tutto, l'identificazione dell'embrione. L'embrione possiede delle molecole chiamate HLA presenti in tutte le cellule e che in questo caso le possiedono solo gli embrioni. Abbiamo HLA C, G e E all'interno dell'embrione e vengono ereditate dal padre e dalla madre. Alcuni gruppi affermano che l'incompatibilità tra HLA del tipo C paterno e materno è la causa dell'errore di annidamento e persino di alcune patologie nella placenta come ad esempio il ritardo di crescita fetale o la preeclampsia. Anche se in realtà vi sono ancora molte controversie e diverse pubblicazioni con risultati contraddittori. La carenza di studi chiari e completi rendono ancora difficile stabilire che questa sia la vera causa, anche se si tratta senza dubbio di una via di ricerca promettente.

In secondo luogo, il ruolo delle nostre difese nell'annidamento dell'embrione sembra fondamentale per poter sviluppare la complessità dei passi necessari per un annidamento corretto. Le difese più studiate nell'utero sono le cellule Natural Killer (NK). Le NK aiutano l'embrione a collegare i vasi sanguigni della madre e i vasi sanguigni dell'embrione che si formano con la crescita. Se vi sono troppe difese si produce una formazione di vasi non coordinata e inefficace, causando aborto o errore di annidamento.

Le altre difese che esistono all'interno del corpo sono i linfociti T Helper (LTH), che ricordano le infezioni già vissute e richiamano le difese che producono infiammazione, in particolare i LTH tipo 1, mentre quelli del tipo 2 producono difese anti infiammatorie. Sappiamo che l'equilibrio TH1 e TH2 è importante nell'annidamento, in modo che quando TH1 è maggiore rispetto a TH2 si producono con maggior frequenza aborti ed errori di annidamento.

Come posso sapere se ho un fattore immune legato al mio problema riproduttivo? 

Innanzi tutto, non consigliamo nessuna prova su pazienti che non abbiano avuto errori di annidamento ripetitivi o aborti ripetitivi, in quanto la mancanza di studi consensuali rendono poco affidabili le prove scientifiche disponibili attualmente. Ma, se ci troviamo in una delle circostanze indicate in precedenza e sono state scartate altre cause, effettueremo un'analisi del sangue per valutare la capacità immune del nostro corpo per l'annidamento studiando la quantità di NK ed il rapporto tra TH1 e TH2. 

 

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno