Congelamento e custodia del liquido seminale

Il congelamento del liquido seminale permette a qualsiasi persona di preservare i propri spermatozoi inalterabili e poterli utilizzare in futuro. Si possono utilizzare per un trattamento di fertilità, per motivi di salute o per motivi personali.

Custodia seminal - Instituto Bernabeu

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno

In cosa consiste il congelamento di spermatozoi?

Il congelamento di liquido seminale consiste nel conservare gli spermatozoi ad una temperatura molto bassa.  In primo luogo, si analizza la qualità del campione. Inoltre, si aggiunge una sostanza (crioprotettore) per proteggere gli spermatozoi dai danni che potrebbe causare l’abbassamento della temperatura.   Questa riduzione avviene in modo graduale e lento.  Infine, gli spermatozoi verranno conservati in un deposito con azoto liquido a 196ºC sotto zero.

 

Per quanto tempo possono restare congelati?

Il congelamento di liquido seminale è una procedura abituale in un trattamento di riproduzione assistita.  Inoltre, la crioconservazione è consigliata nel caso in cui l’uomo si sottopone a trattamenti chirurgici/medici che possano compromettere la produzione di spermatozoi.

Grazie ai progressi nelle tecniche di congelamento di campioni biologici, il liquido seminale può essere criogenizzati per tutto il tempo necessario ed il campione resterà inalterato indefinitamente.

La legge in materia di Riproduzione Assistita vigente nel nostro paese stabilisce il  quadro giuridico ai sensi del quale può essere effettuata questa tecnica. Il paziente è l’unico a poter decidere cosa fare con il proprio liquido seminale congelato.

 

I vantaggi di un avere una banca di liquido seminale propria

L’Instituto Bernabeu è stato pioniere nella creazione di una delle prime banche di liquido seminale in tutta la Spagna nel 1985. Da allora, sono state adattate tutte le misure tecnologiche e di sicurezza necessarie e appropriate.  Vige la normativa ISO 9001. I campioni di ogni paziente vengono crioconservati in recipienti perfettamente etichettati in un luogo sicuro fino al momento dell’uso, rispettando le norme di qualità richieste.

 

In quali casi è consigliato il congelamento del liquido seminale? 

1. In un trattamento di riproduzione assistita,

    • se l’uomo non può essere presente il giorno esatto della fertilizzazione degli ovuli, o perché abita lontano ed è necessario lasciare un campione congelato per poterlo utilizzare nel momento adeguato;
    • o se deve sottoporsi a tecniche di medicina riproduttiva e eiaculare in un momento specifico gli causa stress psicologico.

2. Prima di iniziare una vasectomia si consiglia di congelare liquido seminale se si desidera avere figli un futuro.

3. In caso di problemi di salute come tumori testicolari o pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia o radioterapia.

    • Il tumore testicolare è il più frequente tra gli uomini in età riproduttiva e il trattamento può essere chirurgico con l’estirpazione del testicolo o attraverso radioterapia o chemioterapia che potrebbe ridurre o annullare la produzione di spermatozoi.
    • Allo stesso modo, i trattamenti oncologici possono compromettere la fertilità futura del paziente. Più del 5% delle malattie cancerogene colpiscono pazienti al di sotto dei 35 anni e, anche se spesso si ottiene la completa guarigione, a volte tra le conseguenze si osserva la perdita di fertilità a causa della tossicità dei farmaci utilizzati. Nella maggior parte dei casi, gli spermatozoi scompariranno dopo circa 2-3 mesi dall’inizio del trattamento chemioterapico. A seconda dei farmaci e delle dosi utilizzate, della durata della cura e della sensibilità individuale del paziente, la produzione di spermatozoi potrebbe recuperarsi, anche se spesso si tratta di un problema permanente.  È quindi consigliabile crioconservare lo sperma per una paternità futura.

4. Uomini con scarsa qualità seminale o con una qualità seminale che peggiora con il passare del tempo. In questo modo si garantisce la custodia degli spermatozoi per una paternità futura.

5. In caso di professioni rischiose, in cui potrebbe compromettersi la capacità di produzione di spermatozoi o la loro qualità.

6. Donazione di liquido seminaleInoltre, la donazione anonima di liquido seminale dopo una serie di controlli medici e psicologici del donatore, richiede la crioconservazione degli spermatozoi fino al momento necessario.

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno