Cause dell'infertilità e sterilità

Nel 30% dei casi la causa risiede nella donna. Nel 30% dei casi la causa risiede nell'uomo. Nel 30% dei casi risiede in entrambi: sterilità combinata. Nel 10% dei casi non è possibile conoscerne il motivo. Infertilità per causa sconosciuta.

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno

Cause dell'infertilità e sterilità nella donna

Malattie delle ovaie e dell'utero:

  • L'endometriosi in molti casi è il principale problema della sterilità. Oltre a produrre dolore pelvico e mestruale frequente, si stima che un 40% delle donne con difficoltà a restare incinte soffrono di endometriosi.
  • La sindrome delle ovaie policistiche, provoca mestruazioni anormali o perdita della mestruazione ed è la causa principale dell'assenza di ovulazione.
  • Menopausa precoce e errore ovarico. Si considera menopausa precoce quando si perde la mestruazione prima dei 40 anni. Bisogna tener presente che una donna perde la propria fertilità circa sei mesi prima della menopausa.
  • Cause ereditarie: Possono essere dovute ad anomalie cromosomiche o genetiche.
  • Anomalie strutturali dell'utero: Possono danneggiare la cervice o il corpo uterino.  Possono essere alterazioni anatomiche (utero setto, utero a T, ecc.) o patologie che causano problemi di annidamento dell'embrione o di evoluzione della gravidanza (polipi, endometrite, sindrome di Asherman (sinechia o aderenze sulle pareti della cavità uterina) o miomi, un tumore benigno dell'utero che lo modifica a livello anatomico rendendo più difficile la gestazione. (È una delle patologie più frequenti sebbene non debba necessariamente essere la causa di un problema di fertilità).
  • Fattore tubarico: La fecondazione in vivo si produce all'interno delle tube di Falloppio. Qualsiasi anomalia delle tube può interferire o impedire il concepimento: idrosalpingite, occlusione tubarica, salpingite.

 

L'età, fattore socioeconomico, culturale e altri fattori ambientali:

  • Il motivo più frequente degli ultimi anni è l'età. Dai 35 anni in poi aumentano i problemi legati al concepimento, l'età fertile ottimale si aggira attorno ai 23 anni, quando solo un 5% delle donne hanno problemi per avere un figlio, e da quel momento aumentano i problemi fino ai 37 anni di età in cui un 30% delle donne soffrono problemi riproduttivi perché la riserva ovarica diminuisce e si riduce la quantità e la qualità degli ovuli. Inoltre, aumentano gli aborti e le malformazioni fetali. Cattive abitudini di vita, un'alimentazione incorretta, l'esposizione a fattori tossici come l'alcol, il fumo e altri contaminanti possono ripercuotersi sulla fertilità.

Cause dell'infertilità e sterilità nell'uomo

Il fattore maschile è difficile da valutare perché dallo spermiogramma non sempre è possibile individuare l'esistenza del problema.

Purtroppo le visite cliniche, le ecografie e i prelievi del sangue raramente sono in grado di trovare l'origine del problema, per cui i trattamenti medici o chirurgici sono poco frequenti.

A differenza della donna in cui è più facile trovare la causa, la maggior parte dei problemi maschili sono per causa sconosciuta. Oltre ad eventuali infezioni.

  • Stile di vita e fattori ambientalicome il fumo, l'alcol e le droghe, un'alimentazione inadeguata, l'esposizione cronica all'aumento della temperatura testicolare, come nel caso di professioni in cui si trascorre molto tempo seduti, e l'esposizione a elementi tossici, possono influire sulla qualità del liquido seminale.
  • Sovrappeso e stress. Un recente studio svedese con marcatori di stress nella saliva ha dimostrato che i pazienti affetti da stress hanno più problemi riproduttivi.
  • Tra le varie malattie dei testicoli che causano infertilità ricordiamo l'infezione testicolare o orchite. La parotite o orecchionilegate all'infertilità maschile se l'uomo l'ha sofferta durante il periodo della pubertà.
  • Malattie congenite e criptorchidismo (mancata discesa di uno o entrambi i testicoli). Più tardi viene individuato il problema, maggiori sono le difficoltà ad avere figli.
  • Cause cromosomiche, in particolare la Sindrome di Klinefelter, in cui il bambino nasce con una dotazione cromosomica diversa che produce la mancata produzione di spermatozoi o una generazione minima la cui attività cessa in fase precoce. Se viene identificato in tempo è possibile congelare il liquido seminale.
  • Cause genetiche: Fibrosi cistica, non si forma il condotti deferente (che unisce il testicolo con la prostata), ma attualmente gli spermatozoi possono essere estratti mediante una puntura testicolare. Tra le cause troviamo anche le microdelezioni del cromosoma Y, vale a dire una perdita del materiale cromosomico che impedisce o diminuisce severamente la produzione di spermatozoi. Queste alterazioni richiedono un consiglio genetico perché in numerosi casi la discendenza maschile potrebbe ereditare lo stesso problema del padre.

Cause combinate di infertilità e sterilità

Spesso una persona potrebbe avere un piccolo problema di fertilità che si associa o si aggrava in base alla situazione del proprio compagno. Ad esempio, in una donna che ovula sporadicamente, la qualità dello sperma del compagno o la frequenza coitale possono peggiorare o migliorare la prognosi.

Cause sconosciute di infertilità e sterilità

Purtroppo uno studio basico di fertilità non è in grado di individuare tutte le cause di questo problema perché esistono numerose cause sconosciute.

Difatti molte volte la diagnosi definitiva giunge dopo la fecondazione in vitro in cui possiamo conoscere la capacità di fertilizzazione e la qualità degli embrioni generati dalla coppia.

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno