Uno studio di IBBiotech sulle varianti genetiche della risposta ovarica come protagonista della rivista Pharmacogenetics and Genomics

  • 08-10-2019

La rivista specializzata Pharmacogenetics and Genomics ha appena pubblicato un lavoro dell’Instituto Bernabeu sulla riserva ovarica e la farmacogenetica, ambito in cui la clinica è pioniera ed esperta. La ricerca gestita della direttrice scientifica dell’Instituto Bernabeu Biotech, la dottoressa Belén Lledó, analizza l’importanza dello screening individuale delle varianti genetiche per conoscere la risposta ovarica. Lo scopo consisteva nello studiare se i polimorfismi di alcuni geni coinvolti nella maturazione del follicolo ovarico sono in grado di prevedere quale sarà la risposta ovarica. 

È stato quindi effettuato uno studio con donatrici di ovuli sottoposte allo stesso protocollo di stimolazione.  E i genotipi ottenuti vengono confrontati con il risultato della stimolazione ovarica.  I ricercatori hanno scoperto che i polimorfismi presenti nei geni ESR1 e AMHR2 sono associati al numero di ovociti recuperati e, a loro volta, con i dati della stimolazione.

Nelle conclusioni, i ricercatori dell’Instituto Bernabeu hanno suggerito che i polimorfismi nei geni dei ricettori chiave degli ormoni riproduttivi potrebbero essere usati per prevedere la risposta ovarica e quindi personalizzare la stimolazione prima di iniziare il trattamento.

 

IB Biotech

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno