Nuovi lavori scientifici dell’Instituto Bernabeu presenti nel più importante congresso europeo di fertilità, ESHRE

  • 11-06-2019

Nel mese di giugno Vienna è il punto di incontro dei più grandi esperti in materia di fertilità, un appuntamento a cui non può mancare l’Instituto Bernabeu che partecipa attivamente presentando alcuni lavori gestiti all’interno della clinica. Il Gruppo Instituto Bernabeu partecipa all’incontro della European Society of Human Reproduction and Embriology (ESHRE) uno dei congressi più importanti al mondo e uno dei più rilevanti in Europa in materia di scienza e medicina riproduttiva. Le nuove ricerche scientifiche sviluppate nei vari dipartimenti della clinica di medicina riproduttiva sono state selezionate dal comitato scientifico tra i centinai di lavori che si sono presentati alla meticolosa selezione. Le esperienze cliniche, le sfide che affronta ogni giorno la scienza e la motivazione dinnanzi ai casi dei pazienti sono il motore di sviluppo di queste ricerche. Due di questi lavori verranno esposti nel congresso ESHRE come comunicazioni orali dagli esperti della clinica.

L’incontro riunisce gli specialisti più importanti del mondo a Vienna dal 23 al 26 giugno e sarà presente anche l’Instituto Bernabeu in questo importantissimo appuntamento mondiale.

I problemi riproduttivi colpiscono circa il 17% delle coppie in età fertile e la Spagna è il paese europeo più attivo in materia di medicina riproduttiva. Le cliniche dell’Instituto Bernabeu di Alicante, Madrid, Albacete, Cartagena, Elche e Benidorm sono vere testimonianze di questa realtà. Più della metà dei pazienti assistiti vengono dall’estero e sono di molteplici nazionalità: fino ad ora abbiamo ricevuto pazienti di 67 paesi diversi. Tra i fattori più rilevanti che rappresentano un ostacolo nell’ottenimento della gravidanza ricordiamo l’età avanzata della donna che cerca di avere un primo figlio, perché dai 35 anni inizia il deterioramento progressivo della qualità e quantità degli ovuli; tra le varie possibili cause troviamo l’endometriosi, le lesioni nelle tube di Falloppio, le malattie a trasmissione sessuale o croniche come il diabete, malattie della tiroide, asma, depressione, disturbi ormonali…

I ricercatori dell’Instituto Bernabeu presenteranno nel congresso il seguente lavoro scientifico: “The luteal phase of double ovarian stimulation treatment (DuoStim) provides higher oocyte and blastocyst yield in unselected infertile patients: a retrospective, same-patient, cohort study”; y la investigación “Does the trophectoderm biopsy technique, pulling or flicking, affects the diagnostic rate, mosaic rate or transferability rate displayed by the genetic analysis in PGT-A cycles?”.

L’Istituto Bernabeu ha valutato gli effetti del trattamento di stimolazione ovarica doppia (DuoStim). I medici confermano che si ottengono risultati migliori nell’ottenimento di ovociti nella fase lutea del trattamento di stimolazione ovarica doppia.

Il seguente lavoro che verrà presentato agli esperti durante la ESHRE ha analizzato la possibile influenza delle tecniche di biopsia del trofoectodermo (il cui obiettivo consiste nel conoscere le aneuploidie o anomalie cromosomiche dell’embrione) sul tasso di diagnosi, sul trasferimento o sull’apparizione di mosaicismo.

1. Oral The luteal phase of double ovarian stimulation treatment (DuoStim) provides higher oocyte and blastocyst yield in unselected infertile patients: a retrospective, same-patient, cohort study

D. Bodri, J.C. Castillo, B. Moliner, J. Llácer, A. Fuentes, P. Cirillo, Á. Llaneza, J. Ten, A. Bernabeu, R. Bernabeu

 

2. Oral Does the trophectoderm biopsy technique, pulling or flicking, affects the diagnostic rate, mosaic rate or transferability rate displayed by the genetic analysis in PGT-A cycles?

L. Herrero, L. Cascales, JA. Ortiz, M. Aparicio, J. Ten, R. Bernabeu

 

3. Poster Does the oocyte vitrification affect the aneuploidy and mosaicism rate in the blastocysts?

Morales R., Lledó B., Ortiz JA, Lozano F., Guerrero J., Herrero L., Cascales L., Llácer J., Bernabeu R.

 

4. Poster Embryoglue® as medium for embryo transfer: does it really improve the outcomes? A prospective randomized controlled trial

R. Sellers, J.Ten, A. Rodríguez, J. Guerrero, JA. Ortiz, B. Moliner, R. Bernabeu

 

5. Poster Exploring outcomes with the use exogenous progesterone to replace the use of an antagonist in egg-donation cycles.

Authors

J. Guerrero; J. Castillo; R. Delgado; B. Moliner; L. Luque; J. Ten; A. Fuentes; A. Herencia; D. Bodri; P. Cirillo; A. Bernabéu; J. Llácer; R. Bernabeu

 

6. Poster Initiation of ovarian stimulation independent of the menstrual cycle (random-start) in an egg donor program: a one-year single center experience.

J.Castillo, J.Guerrero, R. Delgado, B. Moliner, L. Luque, J. Ten, A. Fuentes, A. Herencia, D. Bodri, P. Cirillo, A. Bernabeu, J. Llácer, R. Bernabeu

 

7. Poster Knowledge in Reproductive Health and degree of acceptance of Assisted Reproduction Techniques in students of the University of Castilla - La Mancha

MJ. M-De la Rosa, G. Blázquez-Abellán, JA. Ortiz, L. Luque, R. Bernabeu, I. Ochando

 

8. Poster Sperm freezing in 0.25 ml straws. Protocol optimization

Belmonte, MR. Fernandez-Santos, I. Ochando, J.Bartolomé-García, PJ. Soria-Meneses, R. Bernabeu, JJ. Garde.

 

9. Poster The greater the number of oocytes, the worse the embryo quality in young donors

N. Ruiz, I. Ochando, J. Ten, J.A. Ortiz, L. Luque, M.A. López, R. Bernabeu

 

ESHRE 2019

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno