L'incidenza di gestazioni gemellari aumenta dopo la biopsia embrionale secondo uno studio dell'Instituto Bernabeu pubblicato sulla rivista specializzata JBRA

  • 23-09-2020

Uno studio condotto dalle unità di Biologia della Riproduzione, Biologia Molecolare e Genetica e Medicina della Riproduzione dell'Instituto Bernabeu sull'incidenza della biopsia embrionale nella fase di blastocisti (nella fase precedente all'impianto nell'utero, intorno al giorno 5 del suo sviluppo embrionale) rivela che c'è un leggero aumento delle gravidanze gemellari monozigoti quando questa tecnica viene eseguita. Le gravidanze monozigoti sono quelle in cui, dopo la fecondazione dell'ovulo da parte dello sperma, l'embrione risultante si divide dando origine ad una gravidanza multipla. Questo lavoro è stato pubblicato dalla rivista scientifica JBRA della Società brasiliana e dalla Rete latinoamericana di riproduzione assistita insieme all'Associazione brasiliana degli embriologi.

Il lavoro ha raccolto per tre anni tutti i cicli di riproduzione assistita con gravidanze monozigoti in cui era stata precedentemente eseguita una biopsia in fase di blastocisti. I dati sono stati confrontati con i risultati di trasferimenti di singoli embrioni senza biopsia. La ricerca mostra che la gestazione dei gemelli dopo la biopsia del trofectoderma (l'estrazione di alcune cellule dalla futura placenta per l'analisi) è doppia rispetto a quei cicli in cui un singolo embrione viene trasferito nell'utero della madre senza biopsia.

Sebbene le gravidanze monozigoti si verifichino molto occasionalmente, permette offrire  informazioni molto valide per i pazienti. La gravidanza multipla è collegata a un aumento del rischio per la madre e il feto.

La ricerca è uno dei primi studi pubblicati sull'incidenza della biopsia allo stadio di blastocisti, quindi sono necessari ulteriori studi per confermare i risultati ottenuti. 

 

“Monozygotic twinning following embryo biopsy at the blastocyst stage”

R. Sellers, JC Castillo, J. Ten, A. Rodríguez, JO Ortiz, F. Sellers, J. Llácer, R. Bernabeu

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno