Instituto Bernabeu studia nuove forme per ottimizzare la raccolta di ovociti nella stimolazione ovarica in cicli di donazione

  • 18-09-2019

Instituto Bernabeu ha presentato presso il congresso della European Society of Human Reproduction and Embriology (ESHRE) una ricerca sull’ottimizzazione della stimolazione ovarica in cicli di donazione di ovociti in cui si utilizza progesterone orale invece del tradizionale farmaco utilizzato per controllare il momento in cui ha inizio l’ovulazione, denominato antagonista della GnRH. Il principale vantaggio di questa strategia è la comodità per i pazienti che in questo modo riducono il numero di iniezioni.  

Durante la ricerca, l’Instituto Bernabeu ha osservato che l’uso di progesterone era sufficiente per evitare di bloccare ovulazioni premature sebbene il numero di ovociti raccolti in questi casi fosse inferiore rispetto ai cicli convenzionali. Ciononostante, non si possono considerare risultati definitivi perché i numeri di casi erano ridotti e sarà quindi necessario effettuare studi approfonditi per confermare l'efficacia di questa alternativa nella stimolazione ovarica.

Exploring outcomes with the use exogenous progesterone to replace the use of an antagonist in egg-donation cycles

J. Guerrero; J. Castillo; R. Delgado; B. Moliner; L. Luque; J. Ten; A. Fuentes; A. Herencia; D. Bodri; P. Cirillo; A. Bernabéu; J. Llácer; R. Bernabéu.

European Society of Human Reproduction and Embriology (ESHRE

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno