Il co-direttore medico dell’Instituto Bernabeu analizza la bassa risposta ovarica durante il Congresso Nazionale di Fertilità in Italia

  • 10-04-2019

Il co-direttore medico dell'Instituto Bernabeu, il Dott.Joaquín Llácer, ha partecipato insieme al Dott. Paolo Cirillo, sempre in rappresentanza dell'Instituto Bernabeu, al 2° Congresso Nazionale della Fondazione Italiana di Medicina della Riproduzione (PMA) tenutosi il 21 e 22 marzo a Firenze. L'esperto in bassa riserva ovarica ha offerto una conferenza per specialisti in riproduzione assistita in cui ha affrontato le "Sfide nei trattamenti in pazienti con bassa risposta ovarica”.  

In qualità di esperto, il Dott. Llácer partecipa attivamente a conferenze scientifiche internazionali per comunicare le ultime notizie del settore e in cui l'Instituto Bernabeu è un punto di riferimento. La personalizzazione del trattamento è uno dei segreti per ottenere ottimi risultati in donne che ottengono pochi ovociti nonostante la stimolazione ovarica. La farmacogenetica permette di fare passi da gigante per offrire ad ogni paziente i farmaci e le dosi adeguate al profilo genetico. Instituto Bernabeu ha affrontato una grande sfida in questa materia con la stimolazione ovarica in diverse fasi del ciclo (due stimolazioni per ciclo), aumentando così le possibilità di successo.

Nel congresso italiano di fertilità, il Dott. Llácer ha sottolineato l’importanza dell’ottimizzazione del trattamento e della gestione della paziente a bassa risposta ovarica.

L'Instituto Bernabeu offre un servizio di assistenza internazionale in diverse lingue che semplifica l'accoglienza della maggior parte dei pazienti provenienti da altri paesi, poiché più della metà dei servizi sono internazionali. In questo modo, i pazienti italiani ricevono l'assistenza personalizzata in ambito ginecologico grazie al Dott. Paolo Cirillo, specialista della clinica che parla la loro lingua.

 

 

Dr. Joaquín Llácer

Vuoi un consiglio?
te lo diamo senza impegno