trasferimento embrionale

Il paziente può occuparsi del trasporto di embrioni e gameti?

Nonostante faccia parte del lavoro quotidiano di un centro di
Medicina Riproduttiva, attualmente è sempre più frequente la necessità di
trasportare campioni biologici (ovociti, seme o embrioni) da un centro ad un altro
e persino da un paese all’altro.

I motivi possono essere diversi:


Desiderio dei pazienti di continuare il trattamento in un’altra clinica. Ad
esempio, se vi è un […]

2019-02-08T09:46:39+02:008 de Febbraio de 2019|0 Commenti

Gli ultimi progressi della Diagnosi Genetica Preimpianto (DGP)

La Diagnosi Genetica Preimpianto (DGP) consiste nello studio delle alterazioni cromosomiche egenetiche nell’embrione prima del trasferimento nell’utero materno. In questo modo si pretende garantire unadiscendenza sana ed eliminare la trasmissione di una determinata malattia.

Negli ultimi anni sisono sviluppati importanti progressi che hanno rappresentato una rivoluzioneper quest’area della Medicina Riproduttiva, in particolare all’interno del DGP denominato PGT-A (TestGenetico Preimpianto per l’analisi […]

2018-12-17T18:28:56+02:0028 de Dicembre de 2018|0 Commenti

Come migliorare il risultato di un trattamento FIV? 10 consigli per incrementare le possibilità di successo

Cosa posso fare per ottenere un risultato positivo? Come migliorare il risultato di un trattamento di Fecondazione In Vitro (FIV) ? Esistono numerosi fattori che influiscono sul risultato della Fecondazione in Vitro e quindi in una possibile gravidanza.  Seguire uno stile di vita sano, evitare abitudini tossiche, assumere correttamente i farmaci e rispettare questi 10 raccomandazioni e piccoli consigli, ad esempio evitare i profumi o recarsi in clinica con la vescica piena il giorno del trasferimento. […]

2018-09-21T12:15:07+02:0021 de Settembre de 2018|0 Commenti

Ecclosione assistita (assisted hatching)

L’ hatching assistito è una tecnica eseguita in laboratorio che consiste nell’effettuare un piccolo foro nella membrana che avvolge l’embrione, la zona pellucida, per aiutare l’embrione a separarsi dalla membrana (in modo naturale è necessario che avvenga) e poter quindi annidare nell’utero materno. […]

2018-07-02T18:32:12+02:0020 de Luglio de 2018|0 Commenti

10 cose da sapere se si desidera congelare i propri ovuli

1. Proveró dolore?
L’estrazione per poi congelare gli ovuli è indolore. Viene effettuata con un piccolo intervento via vaginale e con una leggera sedazione.
2. Qual è l’età appropriata per preservare i miei ovuli?
Sebbene non esista un’età minima né massima, si consiglia di farlo prima dei 35 anni per ottenere un numero sufficiente di ovuli di buona qualità, perché oltre questa età diminuisce sia la qualità che la quantità di ovociti. […]

2018-05-15T08:58:06+02:0018 de Maggio de 2018|0 Commenti

Trasferimento di embrioni in un ciclo naturale o sostituito: vantaggi ed inconvenienti

Il trasferimento degli embrioni  nell’utero materno è il momento culminante del trattamento di riproduzione assistita. Il trasferimento non può e non deve essere lasciato al caso. È importante poter contare su un endometrio ricettivo che favorisca l’annidamento dell’embrione.
L’endometrio viene preparato mediante l’assunzione di farmaci (estrogeni) per simulare il comportamento uterino naturale – ciclo sostituito o artificiale- o a seconda del momento biologico più adeguato dopo l’ovulazione – trasferimento in ciclo naturale-. […]

2018-03-28T11:25:55+02:0029 de Marzo de 2018|0 Commenti

Trasferimento embrionale al 4º giorno, perché no?

Tradizionalmente, nella maggior parte dei laboratori, il trasferimento embrionale veniva effettuato al 2-3 giorno di coltura, o in fase di blastocisto, mentre il trasferimento di embrioni al 4º giorno è un’alternativa che nella prassi dei laboratori ha avuto poca ripercussione.
Generalmente si accetta la superiorità del trasferimento di blastocisti quando si confronta con quello di embrioni in fasi più precoci, soprattutto a causa di una miglior sincronizzazione tra l’embrione e l’endometrio, e una selezione embrionale più oggettiva dopo la produzione del genoma, permettendo così di ridurre il numero di embrioni trasferiti ed evitando il rischio di gravidanze gemellari. […]

2018-03-16T12:47:45+02:009 de Marzo de 2018|0 Commenti
Hai bisogno d'aiuto? Ti aiutiamo senza impegno