Nell’anno 2000, dopo oltre dieci anni di studi scientifici si ottenne la prima sequenza del genoma umano e adesso, grazie al sequenziamento di massa del DNA siamo in grado di conoscere il genoma umano in una sola settimana. Nonostante tutto, non è ancora possibile accedere al 100% dell’informazione genetica dell’embrione, l’origine della vita umana. Ma i progressi della scienza sono inarrestabili e con questa nuova tecnica inizia una serie di opzioni promettenti nel settore della genetica, della fertilità e della vita.
Le possibilità che offre il sequenziamento genetico del DNA sono rivo9luzionarie ed enormi, secondo i ricercatori. Sebbene siamo ancora in fase iniziale e abbiamo intravisto solo la punta dell’iceberg del sequenziamento di massa, il numero di applicazioni è talmente ampio che rappresenterà la sfida del futuro: come gestire tutto ciò che offre questa nuova tecnica.
Per il momento, grazie al sequenziamento umano, “esiste una maggior potenza di analisi e maggiori possibilità”, spiega il ricercatore esperto in biologia molecolare e genetica del Instituto Bernabeu José Antonio Ortiz. La nuova tecnica, che solo si può svolgere nei centri internazionali più all’avanguardia come ad esempio IB, “ha rappresentato una rivoluzione nel mondo della genetica. Qualsiasi studio genetico viene effettuato in modo molto più veloce”. […]