Questo termine definisce una diagnosi ecografica caratterizzata dalla presenza di 12 o più follicoli in ogni ovaia (da 2-9 mm di diametro) e/o un volume ovarico aumentato (> 10 ml) Queste caratteristiche in una sola ovaia sono sufficienti per stabilire la diagnosi. Considerando che i contraccettivi orali potrebbero modificare la morfologia ovarica, questo criterio diagnostico non si applica nel caso di donne che assumo questo tipo di medicinali.
Nel contesto dell’applicazione delle Tecniche di Riproduzione Assistita (TRA) e da un punto di vista pratico, la scoperta delle ovaie policistiche è utile per prevedere una possibile risposta dell’ovaia alla stimolazione con farmaci e il rischio di soffrire la sindrome di iperstimolazione ovarica. […]