infertilitá

Non resto incinta: perché? Cosa posso fare?

Quando non si riesce a restare incinta dopo un anno o più di tentativi, è giunto il momento di affidarsi ad un centro specializzato. […]

2018-06-04T09:56:42+02:0025 de Maggio de 2018|0 Commenti

10 cose da sapere se si desidera congelare i propri ovuli

1. Proveró dolore?
L’estrazione per poi congelare gli ovuli è indolore. Viene effettuata con un piccolo intervento via vaginale e con una leggera sedazione.
2. Qual è l’età appropriata per preservare i miei ovuli?
Sebbene non esista un’età minima né massima, si consiglia di farlo prima dei 35 anni per ottenere un numero sufficiente di ovuli di buona qualità, perché oltre questa età diminuisce sia la qualità che la quantità di ovociti. […]

2018-05-15T08:58:06+02:0018 de Maggio de 2018|0 Commenti

Il passo verso l’ovodonazione

L’infertilità è una condizione fisica che si definisce come l’incapacità di ottenere una gravidanza dopo dodici mesi di rapporti sessuali senza protezioni di nessun tipo. L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) afferma che dall’8% al 12% delle donne in età riproduttiva in tutto il mondo sono sterili. Inoltre, circa nel 20% dei casi di infertilità, indipendentemente dal sesso, non è possibile stabile una causa precisa.
È possibile distinguere tra una forma primaria, quando il concepimento non avviene, e una secondaria se si produce dopo una o più gravidanze. […]

2018-03-20T14:59:23+02:0020 de Marzo de 2018|0 Commenti

Astenozoospermia: Cos’è?, Come si diagnostica?, Che trattamento seguire per raggiungere una gravidanza?

La astenozoospermia consiste nella diminuzione della percentuale di spermatozoi mobili in un campione di liquido seminale e si determina mediante un spermiogramma o analisi seminale.
Lo spermiogramma è attualmente uno strumento basico che ci offre le migliori informazioni per valutare la fertilità dell’uomo ed è estremamente utile per scegliere i trattamenti personalizzati per la coppia. Mediante queste analisi si studiano diversi fattori come la concentrazione, la mobilità e la morfologia degli spermatozoi presenti nell’eiaculazione.
Stando ai criteri della 5ª edizione del manuale dell’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) (2010) un uomo è affetto da astenozoospermia quando nell’eiaculazione meno del 32% degli spermatozoi hanno mobilità progressiva (spermatozoi che si spostano) o meno del 40% degli spermatozoi sono mobili totali (spermatozoi mobili con o senza spostamento). […]

2016-12-30T09:51:08+02:0030 de Dicembre de 2016|0 Commenti
Hai bisogno d'aiuto? Ti aiutiamo senza impegno