embrioni tipo A

Perché non tutti gli embrioni in eccesso dopo un ciclo di fecondazione in Vitro sono idonei per il congelamento?

Attualmente, durante i trattamenti di  fecondazione in Vitro, il giorno del  trasferimento embrionario ci si trova spesso con un elevato numero di embrioni di buona qualità. Per il trasferimento vengono scelti gli embrioni freschi che presentano il miglior aspetto cinetico e morfologico, mentre “il resto” vengono criopreservati.
Questi “embrioni in eccesso” potranno essere riutilizzati dalla coppia per avere un altro figlio in un futuro o nel caso in cui il trasferimento degli embrioni freschi non dia luogo ad una gravidanza evolutiva.
[…]

2016-08-03T18:17:13+02:0014 de Luglio de 2014|0 Commenti

Criteri per la classificazione degli embrioni

Dalla fecondazione e fino al momento del trasferimento nell’utero materno, lo sviluppo degli embrioni è analizzato giornalmente da embriologi specializzati. Gli embrioni che si sono evolsi correttamente e si trovano in buono stato saranno selezionati per essere trasferiti.
Questa valutazione avviene fondamentalmente seguendo criteri morfologici (numero di cellule, grado di frammentazione, presenza di vacuoli…ecc), e tenendo conto del giorno di sviluppo embrionario in cui si trovano. Ciononostante, esiste una gran eterogeneità a causa di innumerevoli criteri di valutazione e alla soggettività degli embriologi che studiano ogni singolo caso. L’Associazione per lo Studio della Biologia Riproduttiva (ASEBIR) ha stabilito nel 2007 una classificazione con quattro categorie all’interno delle quali si devono catalogare gli embrioni prima di essere trasferiti. Questa classificazione si basa sui risultati ottenuti dagli studi multicentrici effettuati in centri di riproduzione nazionali e dalla letteratura scientifica pubblicata. Le quattro categorie stabilite sono:
[…]

2016-08-03T18:20:42+02:0029 de Maggio de 2014|0 Commenti
Hai bisogno d'aiuto? Ti aiutiamo senza impegno