Un problema riproduttivo, deve essere sempre affrontato con la massima sensibilità. Nel caso in cui la coppia ha un tipo di disabilità, l’aspetto emotivo deve essere ancora più empatico e non bisogna perdere di vista l’approccio medico specializzato delle complicazioni che questa disabilità comporta.
Nel 2006 l’organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha regolato i diritti delle persone con mobilità ridotta, dettagliando i diritti delle persone con disabilità, a tutti i livelli della società, in cui è compresa la riproduzione e salute sessuale.
Presso l’Instituto Bernabeu ci preoccupiamo per l’osservanza di questo regolamento mettendo a disposizione dei nostri pazienti le misure e le soluzioni necessarie che si adattano alle necessità di ogni singola disabilità fisica, causata da una condizione genetica (ereditaria), malattia o incidente, personalizzando ogni caso in materia di fertilità. […]