L’ovocito è il gamete femminile, la cellula che dopo essere fecondata dallo spermatozoo darà origine all’embrione. Negli esseri umani, il numero di ovociti che possiede una donna durante la propria vita non è infinito, bensì nasce con un numero limitato. Questi ovociti si consumano lentamente in ogni mestruazione fino al completo esaurimento durante la menopausa.
Si dice che una donna soffre di errore ovarico precoce quando non ha più la mestruazione per esaurimento prematuro degli ovociti ad un’età previa all’esaurimento naturale della funzione ovarica (circa 50 anni). Nel caso in cui esistano ancora ovociti in donne con errore ovarico precoce, spesso non rispondono adeguatamente agli ormoni responsabili del proprio sviluppo o maturazione.
L’errore ovarico prematuro può avere importanti conseguenze sulla donna:

Ovviamente sulla sua fertilità: Queste donna non sono in grado di concepire in modo naturale e hanno bisogno dell’aiuto di tecniche di riproduzione assistita per poter avere un figlio. Inoltre queste pazienti potrebbero avere seri problemi anche durante il ciclo di fecondazione in vitro, mettendo in pericolo l’esito positivo del trattamento.
D’altro canto, l’assenza di ormoni femminili a causa della scarsa attività ovarica ha gravi conseguenze sulla salute, in particolare conmalattie cardiovascolari e osteoporosi.

[…]