Cosa succede dopo un’attesa (“la beta attesa”) che si vive con molta ansia e crea una speranza che può cambiare la vita di una coppia quando il risultato è negativo?
Molti pazienti ci comunicano che già lo sospettavano perché non avevano nessun sintomo; altre, invece avevano avuto piccole perdite prima del prelievo del sangue e quindi sospettavano già la cattiva notizia.
Bisogna dire chiaramente che la presenza o l’assenza di “sintomi” che le donne associano alla gravidanza non rappresentano un metodo diagnostico.  D’altra parte, è importante chiarire che spesso si verificano perdite vaginali di diverse intensità prima della data stabilita per il test di gravidanza e ciò non significa necessariamente che il risultato debba essere negativo. Difatti l’unica prova efficace si ottiene con un prelievo del sangue che determina il livello di ormoni legati alla gravidanza.  Il livello ormonale nelle orine viene identificato qualche giorno più tardi e non è sempre affidabile al centro per cento. […]