Selezione meticolosa del donatore di sperma e criteri di esclusione

Attualmente numerose coppie ricorrono alla donazione di gameti per soddisfare il proprio desiderio di diventare genitori. In questi casi sorgono dubbi frequenti e comprensibili sulle procedure che applicano le cliniche di riproduzione per selezionare i donatori di gameti.

In questo forum spiegheremo la procedura di selezione dei donatori di sperma che segue l’Instituto Bernabeu, sempre tenendo presente che in Spagna le donazioni di gameti sono anonime e altruiste.

1. Studio Psicologico: effettuato da uno psicologo clinico esperto in assistenza di pazienti in trattamento di riproduzione assistita.

L’analisi comprende un colloquio personale e la compilazione del nostro Questionario di Valutazione Psicologica EMAE. Lo scopo di questo questionario è quello di conoscere la persona e descriverla in diversi aspetti (emotivo, sociale….) al fine di prevedere comportamenti come la stabilità emotiva, l’assertività, la responsabilità, il buon senso, le relazioni interpersonali, l’altruismo, la riservatezza, l’assenza di depressione, la fiducia in se stessi, la resistenza all’ansia….).

2. Studio seminaleDopo l’analisi psicologico, analizzeremo il campione di seme.

L’eiaculazione deve avvenire nel nostro centro dopo un’astinenza sessuale di 3-5 giorni. Determiniamo la quantità di spermatozoi presenti nel campione e la loro mobilità.  Il campione si considera valido se supera ampiamente i criteri di normalità stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS).

3. Prova di congelamento – scongelamento: Tutti i campioni seminali vengono congelati e conservati nella nostra banca di seme fino al momento dell’uso con le diverse tecniche di riproduzione assistita.

Non tutti gli spermi si comportano allo stesso modo in questo processo di congelamento e scongelamento e sebbene la tecnica sia molto perfezionata, un certo numero di spermatozoi non sopravvive a questa procedura o si riduce la mobilità. Per poter stimare i risultati che si otterranno dopo lo scongelamento dei campioni seminali è necessario effettuare determinate prove di congelamento e scongelamento del seme.

Una volta completato lo studio seminale, si procede alla realizzazione di diverse analisi del sangue:

4. Analisi generali e di malattie infettive:

  • Gruppo sanguigno e fattore Rh
  • Seriologia di Epatite B, Epatite B core, Epatite C, HIV e Sifilide
  • Malattie a trasmissione sessuale: Chlamydia trachomatis, Herpes simplex I e II, Treponema pallidum, Neiserria gonorrhoea, Trichomonas vaginalis, Mycoplasma hominis, Mycoplasma genitalium, Haemophilus ducreyi e Ureaplasma urealyticum.

5. Studi cromosomici e genetici per scartare la possibile presenza delle malattie ereditarie più prevalenti che potrebbero essere trasmesse ai discendenti:

  • Cariotipo: Studio per scartare anomalie e polimorfismi cromosomici che potrebbero essere trasmessi o causare aborti o malformazioni congenite.
  • Screening per mutazioni del gene della Fibrosi Cistica : Si tratta della malattia autosomica più frequente nella popolazione in generale. Con il nostro metodo per la popolazione europea siamo in grado di individuare circa il 98% dei casi seguendo le raccomandazioni il Centro di Genetica Medica Americano (ACGM) e la Rete Europea di Fibrosi Cistica (Eurogentest).
  • Studio genetico di Talassemia alfa: Attualmente circa un 5% della popolazione mondiale è portatore di un gene dell’emoglobina potenzialmente patologico che da origine ad un tipo di anemia alquanto grave.
  • Studio genetico di atrofia muscolare spinale: l’atrofia muscolare spinale (SMA) è un gruppo di malattie neuromuscolari che causano debolezza e atrofia muscolare.

6. Test di Compatibilità Genetica (TCG)Questo test ci permette di studiare se esistono malattie recessive in 552 geni che si potrebbero trasmettere alla discendenza.

Una volta concluso lo studio, se tutte le analisi fossero negative, accetteremo il donatore ed entrerà a far parte della nostra banca di seme.

Nel 2017, solo il 30% circa del totale dei candidati che si sono presentati presso le nostre cliniche per diventare donatori di sperma sono entrati a far parte della nostra banca di seme.

Con questi dati vogliamo dimostrare che l’Instituto Bernabeu realizza una selezione meticolosa dei donatori di seme per poter conservare gameti si alta qualità per le nostre tecniche di riproduzione assistita.

Azahara Turienzo, biologa in Instituto Bernabeu.

Rate this post