Mamma single per scelta con inseminazione artificiale 0

Non sono troppo vecchia, ma non posso nemmeno permettermi di pensarci troppo. È da un po’ che ci penso. Ho sempre voluto diventare mamma, non la considero una necessità imprescindibile, ma credo sia un passo importante da fare. Ho avuto vari compagni, ma con nessuno ho affrontato questo argomento e adesso sto vivendo un tappa della mia vita in cui mi sento forte e voglio crescere da sola il mio bambino.

Diverse mie amiche sono diventate mamme grazie all’Instituto Bernabeu. Le ho sentite parlare dei diversi problemi che avevano e che le impedivano di restare incinte. Ho vissuto con una di loro i suoi due aborti; le ho sentite parlare dei trattamenti, dell’affetto e della precisione con cui si lavora presso la clinica; del giorno in cui si sono sottoposte ad una fecondazione in vitro e dell’angosciante attesa del “risultato delle beta”. Ed ero contenta per loro quando ho visto come è cambiata la loro vita quando sono finalmente diventate mamme. E quando le ho detto che anche io mi sono rivolta alla clinica per avere un figlio le mie due migliori amiche non sapevano se ridere o piangere dalla gioia con me.

Ci ho pensato molto prima di prendere questa decisione. Mi hanno informato e ho consultato bene il sito web. Mi ispira fiducia e mi hanno parlato molto della serietà e professionalità su cui si basa il loro lavoro. È ciò che più mi preoccupa, perché la mia salute è importante. Avevo parecchi dubbi per quanto riguarda il donatore di sperma. Volevo essere certa che fosse una persona sana sia fisicamente che psicologicamente. E ho potuto constatare che la procedura che seguono è estremamente seria e professionale. Sono assolutamente tranquilla. Il donatore è anonimo, ha dai 18 ai 35 anni, e l’Instituto Bernabeu si è incaricato di effettuare numerosi controlli fisici e psicologici. L’analisi del liquido seminale è ampio e teso a scartare numerose malattie ereditarie, inoltre si procede ad analizzare le malattie infettive e si conclude con lo studio genetico, utile per confermare che si tratta di una persona sana. Me l’hanno spiegato talmente bene che mi è sembrato tutto semplicissimo.

E l’ho potuto confermare io stessa. Oltre ad essere ottimi professionisti, le persone dell’Instituto Bernabeu che mi hanno assistita sono incantevoli. Mi sento a mio agio. Nessuno mi giudica, cercano solo di aiutarmi a diventare mamma e la strada che sto percorrendo mi sta sembrando facile. Il mio corpo si è dovuto preparare e ho imparato molto sulla fertilità per conoscere il processo ormonale e come preparare il mio endometrio per poter iniziare il trattamento. Mi hanno fatto un’ecografia per studiare la mia riserva ovarica e mi hanno dato la possibilità di scegliere tra inseminazione artificiale o fecondazione in vitro. Il risultato delle beta è stato positivo e nel mio ventre sta crescendo il mio bambino, tanto atteso e desiderato. Grazie all’Instituto Bernabeu il processo è stato molto naturale e mentre cresce dentro di me sento che ho formato la mia propria famiglia.

Rate this post