Otto domande con risposta per chi desidera diventare madre con ovuli donati

Quando una donna assume la decisione importante di voler diventare madre con ovuli donati da un’altra donna è normale che sorgano una serie di dubbi. La prima reazione è alquanto “scioccante” quando si scopre che è necessario ricorrere all’ovodonazione per avere un figlio. Dopo un tempo di riflessione, vi sono donne che lo assimilano con maggior naturalità e assumono questa realtà per poter avere un figlio e altre che richiedono un processo più lungo per decidere de riescono ad accettarlo o meno.
In questo processo si produce il cosiddetto “lutto genetico” che deve affrontare la donna che porterà in grembo un bambino che non condividerà i propri geni. Secondo gli esperti dell’Instituto Berneabeu, è consigliabile accettarlo fin dal primo momento per evitare che durante il percorso sorgano dubbi e domande che diventino una preoccupazione costante o persino un’ossessione per la futura madre. […]

2017-10-11T15:16:40+00:0013 de ottobre de 2017|0 Commenti

Figli nati attraverso un trattamento di Fecondazione in Vitro (FIV) o Donazione di ovuli (Ovodonazione): devo dirglielo?

Una delle domande più frequenti che le coppie mi pongono durante la visita è la seguente: devo dirglielo a mio figlio? Come reagirà quando lo viene a sapere?
La risposta deve essere il frutto della tua riflessione e solo tu potrai prendere la decisione adeguata in base alla tua personalità. Nella tua personalità influiscono diversi fattori come valori, istruzione, giudizi (pregiudizi), credenze ed esperienze che danno forma ai tuoi pensieri e al tuo modo di sentire ed agire. Per conoscere con chiarezza la risposta, ti consiglio di mettere da parte questi giudizi, prenditi il tuo tempo, liberati da qualsiasi pensiero irrazionale e così giungerà la risposta. Alcune coppie non prendono una decisione definitiva fino alla nascita del proprio figlio. Ma una volta assunta la decisione, non dubitare, accetta le conseguenze e sii conforme a quanto accade. Qualsiasi decisione tu assuma, sii certo che ti rende felice, perché la felicità è una decisione. […]

2017-07-04T11:49:13+00:004 de agosto de 2017|0 Commenti

Sedazione o anestesia locale per la FIV (Fecondazione in Vitro)?

Uno dei passi fondamentali della fecondazione in vitro (FIV) è la puntura follicolare, conosciuta anche con il nome di puntura ovarica. Si tratta di un intervento chirurgico destinato ad estrarre gli ovuli dall’interno dei follicoli dell’ovaia e in cui la donna si sentirà bene fisicamente e soddisfatta della tecnica applicata perché riduce lo stress emotivo che spesso può creare.
Nell’ambito della riproduzione assistita i progressi degli ultimi anni sono stati evidenti e rappresenteranno sfide storiche della scienza medica.  Tra i principali progressi in medicina riproduttiva ricordiamo la comodità e la sicurezza.  Quando ebbe inizio la tecnica di FIV, per ottenere gli ovociti veniva effettuata una puntura ovarica con anestesia totale per inalazione. Questa tecnica era piuttosto scomoda e presentava un indice di recupero ovocitario basso rispetto alla tecnica attuale.  La paziente doveva pernottare nella clinica. […]

2017-05-04T09:15:00+00:005 de maggio de 2017|0 Commenti

Con il TCG (Test di compatibilità genetica) è possibile evitare di trasmettere malattie ereditarie ai propri figli

Il nostro Test di Compatibilità Genetica (TCG) basato sul  sequenziamento massivo del DNA analizza più di 600 malattie.
Per una persona che soffre una malattia ereditaria, poter eliminare il rischio di trasmetterla ai propri discendenti diventa un desiderio e senza dubbio il miglior legato per i figli. Spesso, i genitori stessi non sanno di essere portatori di una malattia. La persona che soffre un’alterazione ereditaria la trasmetterà e dovrà vivere con la responsabilità di avere trasmesso ai propri figli un problema che diminuirà la qualità della loro vita o sia causa di morte prematura. Nella maggior parte dei casi, le persone siamo portatrici di qualche malattia recessiva, non la soffriamo ma corriamo il pericolo di trasmetterla ai discendenti. […]

2017-05-08T18:18:51+00:0024 de febbraio de 2017|0 Commenti

Citomegalovirus (CMV): Cos’è? Come si trasmette? Quali sono i sintomi? Come si cura?

Il citomegalovirus (CMV) è un virus che appartiene alla famiglia del herpesvirus. All’interno di questa famiglia troviamo anche il virus della varicella, l’herpes o il virus della mononucleosi.

L’infezione da CMV è molto comune e presente in tutto il mondo perché più colpire chiunque. In generale si tratta di un’infezione che non causa gravi problemi si salute. Quando il virus infetta il corpo di una persona gli apparterrà per tutta la vita. Difatti, solitamente rimane inattivo o latente per molto tempo e non si riattiva a meno che il sistema di difesa del nostro corpo (sistema immunitario) si veda alterato. La maggior parte delle persone affette da questo virus e che non presentano problemi di salute gravi non mostrano nessun sintomo che li faccia sospettare della presenza del CMV. Coloro che sviluppano alcuni sintomi possono presentare febbre, infiammazione dei gangli, dolore muscolare o stanchezza.
[…]

2016-09-02T09:37:59+00:002 de settembre de 2016|0 Commenti

Le 600 malattie recessive individuate mediante il Test di Compatibilità Genetica (TCG)

Attualmente qualsiasi coppia che desideri evitare la trasmissione di malattie genetiche ai propri figli può farlo mediante un Test di Compatibilità Genetica (TCG), denominato anche Screening Preconcezionale di Malattie Recessive.
Il TCG dell’Instituto Bernabeu, è un tipo di analisi innovativa che utilizza una tecnologia denominata sequenziamento di massa del DNA o di nuova generazione (NGS), mediante la quale studiamo con un semplice campione di sangue 555 mutazioni genetiche causanti oltre 600 malattie autosomiche recessive.

A continuazione tutte le informazioni sul TCG che realizzaimo nell’Instituto Bernabeu:
[…]

2016-08-03T13:16:12+00:0026 de maggio de 2016|0 Commenti
Hai bisogno d'aiuto? Ti aiutiamo senza impegno