Livello dell’ormone FSH

L’ormone follicolo stimolante (FSH) viene prodotto dalla ghiandola ipofisi che anatomicamente è situato sotto il cervello. Questa ghiandola passa al flusso sanguigno e svolge un ruolo fondamentale a livello ovarico.  La sua funzione consiste nello stimolare la crescita e la selezione del follicolo e partecipare al processo di maturazione dell’ovocito che successivamente verrà liberato durante l’ovulazione.

Quando la funzione ovarica è insufficiente, l’ipofisi cerca di equilibrare la situazione segregando FSH.  Avviene in modo fisiologico durante la menopausa, in modo tale che le donne in questa situazione hanno livelli di FSH molto più alti rispetto a quelle in età fertile.

Se vengono individuati livelli troppo alti di FSH (>10 UI/l) ad un’età precoce, possiamo presumere che la paziente abbia una riserva ovarica scarsa che riduce la probabilità di ottenere una gravidanza naturale. […]

Oligozoospermia: Cos’è?, Come si diagnostica?, Che trattamento seguire per raggiungere una gravidanza?, e la criptozoospermia?

La oligozoospermia consiste nella presenza di un numero troppo basso di spermatozoi in un campione di liquido seminale.
Stando ai criteri della 5ª edizione del manuale dell’Organizzazione Mondiale della Salute, (OMS) (2010), la concentrazione normale di spermatozoi in un campione di liquido seminale deve essere uguale o maggiore di 15 milioni per millimetro.  Se il conteggio di spermatozoi è inferiore a questo dato, si denomina oligozoospermia e si considera che potrebbero esserci problemi di fertilità, per cui si consiglia l’analisi di diversi campioni di liquido seminale per confermarlo.
Il metodo di diagnosi è lo spermiogramma in cui viene determinato il conteggio di spermatozoi per ogni millimetro di liquido seminale. […]

Analisi per conoscere la fertilità maschile

Quando una coppia ha problemi di concepimento, nel 50 % dei casi la causa che giustifica questo problema è un fattore maschile..
Il motivo principale dei problemi di fertilità maschile è la scarsa qualità del liquido seminale, per cui è necessario studiare diversi parametri seminali per stabilire la qualità del campione. I parametri più importanti sono: la concentrazione o quantità di spermatozoi nel liquido seminale e la motilità degli stessi che deve essere adeguata affinché possano raggiungere e fecondare un ovocito.
Esistono diversi test veloci nel mercato simili ai test di ovulazione femminili che analizzano con estrema sensibilità la qualità del liquido seminale e stabiliscono se l’uomo è fertile o no, ma sono davvero utili queste prove per stabilire la qualità del liquido seminale? […]

Da |2016-10-20T17:55:40+00:0021 de ottobre de 2016|Attualità, Fertilità, Gravidanza, Sterilità, Urologia|0 Commenti