Metodi anticoncezionali

Gli anticoncezionali servono per la prevenzione di una gravidanza. Sono metodi passeggeri e viene recuperata la fertilità una volta smesso il suo uso. Mentre la sterilizzazione è un metodo definitivo per evitare la gravidanza.

Esistono diversi metodi anticoncezionali e ogni donna, dopo essersi informata dovutamente, può scegliere quale sia il più adatto al suo caso con l’aiuto di un medico.

Metodi contraccettivi naturali. Sono basati sull’astinenza delle relazioni sessuali durante i giorni fertili di ogni ciclo. A seconda della tecnica che si usa possiamo distinguere quattro metodi: del ritmo, della temperatura basale, del muco cervicale o Billings e il sintotermico.

Metodi contraccettivi artificiali: Possiamo dividerli in tre gruppi, a seconda del metodo che si utilizza:

  1. Metodi di barriera.

    Impediscono il passaggio agli spermatozoi nell’utero. In questo gruppo fanno parte i preservativi sia maschili che femminili, il diaframma, le creme spermicide, ecc.

  2. Metodi ormonali (la pillola).

    Sono medicinali composti da due ormoni diversi, estrogeni e gestageni, che modificano il funzionamento normale dell’ovaio impedendo l’ovulazione, oltre ad altre modifiche dell’apparato riproduttore femminile.

    Dalla sua scoperta ad oggi i farmaci sono stati modificati, diminuendo il dosaggio degli stessi e la loro confezione farmaceutica, il trattamento e le vie di somministrazione con lo scopo di dimunire gli effetti collaterali pregiudiziali.

    Metodi anticoncezionali in Spagna

    La pillola anticoncezionale sono compresse in scatole da 21 (a volte 28), ognuna viene segnata da un giorno della settimana, serve a ricordarsi se è stata presa correttamente. Viene indicato di prendere una pillola al giorno, più o meno alla stessa ora, per tre settimane, ognuna corrispondente al giorno che viene presa, si riposa una settimana, nella quale verranno le mestruazioni, e si rincomincerà con una scatola nuova. Quando la confezione è di 28 compresse non è neccessario riposare una settimana, ma durante la quarta settimana verranno le mestruazioni.

    Il cerotto contraccettivo, sembra una cerotto quadrato, viene applicato sulla pelle, pulita e senza peluria, eccetto che sul seno. La somministrazione del medicinale avviene attraverso la pelle. Si tratta di tre cerotti che verranno applicati settimanalmente, dopo aver tolto il terzo si riposa una settimana, e si ricomincerà con una nuova confezione. Durante la settimana di riposo verrà il ciclo. Occorre controllare tutti i giorni che sia ben applicato.

    L’anello vaginale è un cerchio di plastica trasparente e flessibile che facilmente viene collocato nella vagina. La somministrazione del medicinale avviene attraverso la mucosa vaginale. Viene collocato una volta al mese, si toglie passate tre settimane e si riposa la quarta, nella quale verrà il ciclo. Non dà problemi durante le relazioni sessuali.

    Tutti questi metodi sono sicuri sempre che si seguano le indicazioni. Prima del loro uso occorre fare una visita medica completa, nella quale verranno date ulteriori spiegazioni ( vantaggi e inconvenienti) sul metodo scelto.

  3. Metodi intrauterini.

    la spirale. È un piccolo dispositivo che viene collocato all’interno dell’utero e che impedisce la gestazione, impedendo il passaggio degli spermatozoi e producendo una infiammazione endometriale asettica, impedendo una discesa della sacca ovulare.

    La base della spirale è di plastica, polietileno, le forme più estese sono la T e l’ancora. La punta verticale è munita di un sottile filo di rame e possono anche esser munite di un deposito ormonale di gestageni.

    La sua efficacia comincia fin dal suo inserimento, che solitamente si realizza durante le mestruazioni. In precedenza si sarebbe dovuto fare un controllo ginecologico, per controllare che non esista nessun problema che impedisca l’uso della spirale e quale sia la più idonea.

    La sterilizzazione: Metodo definitivo, è un procedimiento chirurgico irreversibile che è possibile realizzare sia sull’uomo, vasectomia, che sulla donna, legatura delle tube.

    La vasectomia consiste nel recidere i condotti deferenti che permettono l’uscita degli spermatozoi dal testicolo. Viene realizzata in anestesia locale e ambulatoriale, ha una durata tra 15 e 30 minuti. Il risultato non è immediato, occorre controllare dopo varie eiaculazioni che nel seminogramma non siano presenti spermatozoi. Consulti la sezione dedicata ad andrología.

    Ligatura delle tube è l’elettrocoagulazione o sezione di entrambe le tube di Falloppio, con questo preocedimento viene impedito il passaggio dell’ovulo per le tube e viene evitato che possa incontrarsi con spematozoi. Si realizza con una laparoscopia, in anestesia generale e qualche ora di degenza. In alcune occasione viene eseguita dopo un parto cesareo.

Collegamenti di interesse

Se la sua domanda non è presente la preghiamo di farcela pervenire.


© Instituto Bernabeu. Spagna. | Alicante | Elche | Cartagena | Benidorm | +34 902 30 20 40 | | Avviso Legale | Cookies policy

Instituto Bernabeu - Medicina reproductiva IBbiotech Fundación instituto bernabeu

25º Compleanno del primo bebé FIV dell’ Instituto Bernabeu

Cargando...