Cos’è uno spermatide?

La produzione di spermatozoi avviene nei tubuli seminiferi testicolari e si conosce come spermatogenesi.  Una cellula germinale darà luogo a 4 spermatozoi maturi alla fine di questo processo che dura dai 62 ai 75 giorni nella specie umana.   L’ultima tappa della spermatogenesi è il passaggio da spermatidi a spermatozoi, conosciuta come spermiogenesi e consiste in un processo di differenziazione e maturazione cellulare.   Come si osserva nella figura, gli spermatidi provengono da spermatociti secondari e hanno già superato le fasi di divisione meiotica I e II e possiedono una dotazione cromosomica normale (aploide) che permette di fecondare un ovocito maturo.  Quindi, sebbene siano cellule immature, sono valide per essere utilizzate in tecniche di riproduzione assistita mediante ICSI quando non si trovano spermatozoi maturi in campioni di eiaculazione o testicolari. […]

Astenozoospermia: Cos’è?, Come si diagnostica?, Che trattamento seguire per raggiungere una gravidanza?

La astenozoospermia consiste nella diminuzione della percentuale di spermatozoi mobili in un campione di liquido seminale e si determina mediante un spermiogramma o analisi seminale.
Lo spermiogramma è attualmente uno strumento basico che ci offre le migliori informazioni per valutare la fertilità dell’uomo ed è estremamente utile per scegliere i trattamenti personalizzati per la coppia. Mediante queste analisi si studiano diversi fattori come la concentrazione, la mobilità e la morfologia degli spermatozoi presenti nell’eiaculazione.
Stando ai criteri della 5ª edizione del manuale dell’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) (2010) un uomo è affetto da astenozoospermia quando nell’eiaculazione meno del 32% degli spermatozoi hanno mobilità progressiva (spermatozoi che si spostano) o meno del 40% degli spermatozoi sono mobili totali (spermatozoi mobili con o senza spostamento). […]

Come si interpreta un seminogramma?

Il seminogramma, chiamato anche spermiogramma, è lo studio basico che viene effettuato su un campione di liquido seminale per poterne studiare la qualità. Per effettuate quest’analisi correttamente è necessario che il paziente mantenga un’astinenza sessuale da 3 a 5 giorni, che non si produca nessuna eiaculazione in questo periodo e che il campione venga ottenuto mediante masturbazione.
I parametri più importanti che si studiano in una mostra di liquido seminale sono i seguenti: […]

Livello dell’ormone FSH

L’ormone follicolo stimolante (FSH) viene prodotto dalla ghiandola ipofisi che anatomicamente è situato sotto il cervello. Questa ghiandola passa al flusso sanguigno e svolge un ruolo fondamentale a livello ovarico.  La sua funzione consiste nello stimolare la crescita e la selezione del follicolo e partecipare al processo di maturazione dell’ovocito che successivamente verrà liberato durante l’ovulazione.

Quando la funzione ovarica è insufficiente, l’ipofisi cerca di equilibrare la situazione segregando FSH.  Avviene in modo fisiologico durante la menopausa, in modo tale che le donne in questa situazione hanno livelli di FSH molto più alti rispetto a quelle in età fertile.

Se vengono individuati livelli troppo alti di FSH (>10 UI/l) ad un’età precoce, possiamo presumere che la paziente abbia una riserva ovarica scarsa che riduce la probabilità di ottenere una gravidanza naturale. […]