Vetrificazione, la rivoluzione del secolo

Quando si parla di vetrificazione di solito si associa ritardo della maternità, vale a dire alla preservazione a freddo degli ovuli per poterli riutilizzare in futuro. Questa possibilità lascia a bocca aperta, perché mediante il congelamento cellulare avanzato e ultrarapido permette di conservare i gameti per poterli utilizzare in futuro. Ma le applicazioni di questa tecnica sono talmente variate e numerose che hanno cambiato il modo di lavorare di molte cliniche di fertilità prestigiose e gli esperti oramai parlano di vetrificazione come un qualcosa di “rivoluzionario”.
“Potremmo affermare che la crioconservazione è l’area più importante di qualsiasi clinica di riproduzione assistita”, assicura il responsabile dell’Unità Operativa di Biologia di Riproduzione dell’Instituto Bernabeu di Alicante, il Dott. Jorge Ten. Stando alle parole dell’esperto, questa tecnica “è cambiata tantissimo negli ultimi 6-8 anni”. All’inizio, la vetrificazione si applicava usando il “·congelamento lento che spesso causava danni cellulari” nell’ovocito. Questa è la cellula più grande del corpo umano nel caso delle donne e quella che contiene la maggior quantità di acqua, per cui durante il congelamento si formavano cristalli d’acqua danneggiandone la struttura. I cristalli che si formano come conseguenza di questo congelamento lento e l’alta presenza d’acqua nella cellula provocava che il tasso di sopravvivenza fosse del 20-30%. Praticamente non sopravvivevano ovociti.” […]

Protocollo di selezione di donanti di ovociti presso l´Instituto Bernabeu

Attualmente, la donazione di ovociti è probabilmente la tecnica con maggior richiesta presso i centri di fertilità, dovuto soprattutto all’incremento dell’età materna. La partecipazione volontaria delle donanti è fondamentale, ma prima è necessario sottoporle ad una valutazione accurata per evitare risultati insoddisfacenti (non dobbiamo dimenticare che lo scopo finale è la nascita di un bambino sano senza inconvenienti per la donante né per la coppia ricevente).
[…]

Quanti ovociti vengono donati in media in un trattamento di Ovodonazione presso l`Instituto Bernabeu?

In Spagna vengono realizzati il 40% di tutti i cicli di donazione di ovociti d’ Europa. L’ esperienza accumulata durante più di 15 anni dall’Instituto Bernabeu permette di offrire ai pazienti un trattamento personalizzato e di alta qualità.

Quando una paziente si decide per l’ Ovodonazione si innesca una catena organizzativa per la quale garantiamo un compromesso di fiducia, affidabilità e qualità professionale.

Perchè vengono donati un numero “x” di ovociti? E perchè non uno?

Occorre tener in conto che nello sviluppo del processo trattamento di fertilità una serie di fattori, dipende dalla propria biologia umana.

Intanto non tutti gli ovuli raccolti saranno idonei per essere fecondati. Solo quelli che hanno raggiunto un grado adeguato di maturità avranno questa opzione.

Nemmeno feconderanno tutti gli ovociti maturi ed altri potranno soffrire una fecondazione anómala, per questo verranno scartati e non transferiti. […]